Metodo di Kabat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Il metodo Kabat o di Kabat (noto anche come tecnica Kabat e Proprioceptive Neuromuscolar Facilitation, Facilitazione Neuromuscolare Propriocettiva, PNF)[1] è una tecnica di facilitazione e riabilitazione neuro-muscolare basato sulla stimolazione dei propriocettori.

Il metodo fu sviluppato dal neurologo statunitense Herman Kabat fra gli anni quaranta e cinquanta ed è oggi frequentemente applicata a pazienti neurologici affetti da mielolesioni o altre patologie neuro-muscolari.

Ad oggi il concetto che kabat sviluppò negli anni 50 è stata evoluta, soprattutto in Italia, dal Dt.Ft Giuseppe Monari trasformando la tecnica in R.M.P. (riequilibrio modulare progressivo), aggiungendo ai concetti base, quali facilitazione muscolare e irradiazione muscolare, uno studio approfondito sugli allungamenti muscolari selettivi per ogni singolo muscolo, che in condizioni non fisiologiche si trova in uno stato di accorciamento e contrattura che spesso risulta essere le cause di un gran numero di patologie muscolo scheletriche.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Medicina