Mercato di riferimento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Per mercato di riferimento (in inglese target market) si intende un certo tipo di mercato al quale rivolge la propria offerta un'impresa.

È il risultato di un processo, dopo aver effettuato ricerche di mercato, segmentazione e aver individuato il target a cui si vuole rivolgere l'offerta.

Il procedimento di analisi[modifica | modifica wikitesto]

Il primo passo da intraprendere prima di aprire un'azienda dunque è quello di individuare gli altri attori che già detengono quote del mercato di riferimento o che potranno farlo in futuro, in modo indiretto attraverso la produzione o l'erogazione di servizi e/o prodotti perfettamente sostituibili con quelli che si intendono vendere; tale concorrenza è definita come concorrenza indiretta. Nello studiare i concorrenti è necessario individuare i loro punti di forza e di debolezza in modo da poter comparare i prodotti o servizi e definire le strategie competitive da attuare, realizzando il cosiddetto benchmarking (ossia il parametro di riferimento).

Lo scopo e la funzione[modifica | modifica wikitesto]

L'analisi del mercato di riferimento è volta a raccogliere e segmentare le informazioni sul contesto nel quale si svolgerà l'attività di un'impresa per valutarne le dimensioni ed i concorrenti che operano già in un determinato settore. Un mercato di riferimento è il gruppo dei possibili clienti su cui l’azienda ha deciso di puntare.

La strategia di marketing[modifica | modifica wikitesto]

Un obiettivo di mercato ben definito è il primo elemento di una strategia di marketing e per fare questo è necessario focalizzare la propria attenzione su quattro elementi del marketing mix che determinano il successo di un prodotto o di un servizio sul mercato: prodotto, prezzo, promozione e postazione di vendita. I mercati di riferimento sono quindi gruppi di individui selezionabili in base ad alcune variabili di segmentazione: la posizione geografica, demografica, la segmentazione socio-economica, quella psicografica (ovvero degli atteggiamenti, dei valori e stili di vita), quella comportamentale (ovvero il grado di fedeltà nelle abitudini) e la segmentazione relativa ai prodotti (ad esempio in base alla relazione con un prodotto specifico).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia