Mellone di Rouen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
san Mellone di Rouen
Baie chœur 208 Saint-Ouen Rouen Mellon.JPG
Dettaglio della vetrata del coro 208 di Saint-Ouen di Rouen che rappresenta San Mellone, realizzato nel 1325/1339.
 

Vescovo

 
Morteintorno al 310
Venerato daChiesa cattolica
Ricorrenza22 ottobre

Mellone di Rouen (o Mallone, lat.: Melanius o Mellonius), è stato probabilmente il primo vescovo di Rouen, vissuto tra il III e il IV secolo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Orderico Vitale nella sua Historia Ecclesiastica lo considera il primo evangelizzatore della regione di Rotomagus (l'attuale Rouen). Sarebbe deceduto nei pressi di Héricourt-en-Caux intorno al 311-312 e seppellito nella cripta della chiesa di san Gervasio a Rouen. Venerato come santo della chiesa cattolica viene festeggiato il 22 di ottobre.

Sarebbe originario del villaggio di Llanlleurog, vicino a Cardiff[1]. Sarebbe in seguito stato inviato a Roma dove incontrò papa Stefano I il quale lo avrebbe ordinato prete e incaricato di diffondere la fede cristiana nella regione di Rotomagus e convertire i pagani della valle della Senna.

Leggende[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la leggenda, un giovane gallo-romano di nome Praecordius sarebbe salito su un tetto per assistere alla sua predicazione, ma sarebbe da questo caduto. Mellone, accorso sul posto, lo avrebbe ritrovato senza vita con il cranio fracassato[2], e l'avrebbe resuscitato. L'emozione suscitata fra i presenti avrebbe portato numerose conversioni. Per riconoscenza, il padre del giovane avrebbe offerto la sua casa e i terreni circostanti per celebrarvi il nuovo culto[3].

La tradizione popolare gli attribuisce anche la distruzione di una delle divinità care agli abitanti di Rotomagus. In questa occasione egli avrebbe obbligato il demonio, nascosto nell'idolo, a manifestarsi e denunciarsi prima di essere scacciato.[4]

Culto[modifica | modifica wikitesto]

Il Martirologio Romano ricorda san Mellone (con il nome di Mallone) il 22 ottobre:

«A Rouen nella Gallia lugdunense, ora in Francia, san Mallone, vescovo, che si ritiene abbia annunciato in questa città la fede cristiana e costituito la sede episcopale.»

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rouen Tome 1 : de Rotomagus à Rollon, Edizioni Petit à Petit, 2015
  • Actes de saint Mellon premier évêque de Rouen, pubblicato e annotato dall'abate Sauvage. Rouen, Fleury & Métérie, 1884

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ David Hugh Farmer, The Oxford Dictionary of Saints - OUP Oxford, 2004
  2. ^ Joseph-Alexis Wal, Explorations en Normandie: Rouen, Collection XIX, 2016, p. 107.
  3. ^ Anne-Marie Carment-Lanfry, La Cathédrale de Rouen, Éditions S.A.L.P., 1973, p. 8.
  4. ^ San Mallone di Rouen, Vescovo - su www.santiebeati.it