Matrici di portafoglio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Le matrici di portafoglio sono strumenti di gestione dell'impresa che si sono diffusi a partire dagli anni settanta.

Le matrici vogliono fornire una rappresentazione di sintesi della struttura strategica dell'impresa, per fornire al management indicazioni circa le strategie da intraprendere e i criteri di allocazione delle risorse da seguire nella gestione dei singoli business.

Tutte le matrici di portafoglio si caratterizzano per:

  • una dimensione esterna, che vuole misurare il grado di attrattività dell'ambiente in cui il business compete;
  • una dimensione interna, che vuole evidenziare la posizione competitiva del business rispetto ai concorrenti.

È inoltre possibile aggiungere altre dimensioni che esprimono, ad esempio, l'apporto del singolo business al fatturato complessivo dell'impresa o il suo contributo in termini di reddito netto o, ancora, gli effetti sulla dimensione finanziaria (assorbimento e generazione di cassa).

Tra le matrici di portafoglio, le più note sono:

Economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia