Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Marit ayin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Marit ayin (o maris ayin, in ebraico: מראית עין?, "aspetto/apparenza all'occhio"), è un concetto della Halakhah (Legge ebraica). È considerato un concetto importante in quanto può portare al divieto di taluni atti, a seconda delle circostanze, che altrimenti potrebbero essere consentiti.

Marat ayin può essere definito come segue:

Evitare di fare qualcosa che possa far sorgere il sospetto di aver violato la Halakhah, o che qualcuno possa fraintendere, provocando in tal modo la violazione della Halakhah da parte di quest'ultimo.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Yirmiyohu Kaganoff, Marit Ayin in Yeshiva.org.il, Beit El yeshiva, 8 novembre 2007. URL consultato il 30 aprile 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Ebraismo Portale Ebraismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ebraismo