Manio Aquillio (console 129 a.C.)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Manio Aquillio
Nome originale Manius Aquillius
Figli Manio Aquillio
Gens Aquillia
Consolato 129 a.C.

Manio Aquillio [1] (in latino: Manius Aquillius; ... – ...) è stato un politico e generale romano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu eletto console nel 129 a.C. con Gaio Sempronio Tuditano.

Debellò definitivamente la rivolta di Aristonico, già sconfitto ed imprigionato l'anno precedente dal suo predecessore Marco Perperna. Organizzò quindi nel 127 a.C. i territori della nuova provincia d'Asia, che era stata istituita nel 132 a.C. con un senatoconsulto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ William Smith, Dictionary of Greek and Roman Biography and Mythology, 1, Boston: Little, Brown and Company, Vol.1 pag.253 n.1
Predecessore Console romano Successore Consul et lictores.png
Lucio Cornelio Lentulo
e
Marco Perperna
129 a.C.
con Gaio Sempronio Tuditano
Tito Annio Rufo
e
Gneo Ottavio