Manio Acilio Glabrione (tribuno 122 a.C.)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Manio Acilio Glabrione
Nome originaleManius Acilius Glabrio
FigliManio
GensAcilia
Tribunato della plebe122 a.C.

Manio Acilio Glabrione (in latino Manius Acilius Glabrio; floruit 122 a.C.; ... – ...) è stato un politico romano.

Fu tribuno della plebe nel 122 a.C. e promotore, insieme a Gaio Sempronio Gracco della lex Acilia repetundarum, che prevedeva una modifica della composizione e della procedura dei tribunali per il reato de probrum, concussione. Fu il padre di Manio Acilio Glabrione console nel 67 a.C.[1]

Altre notizie e attività riguardo alla sua vita non sono conosciute.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Acìlio Glabrióne, Manio nell'Enciclopedia Treccani, su www.treccani.it. URL consultato il 15 dicembre 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]