Madonna delle Milizie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Madonna delle Milizie è uno degli appellativi con cui la Chiesa cattolica venera Maria, madre di Gesù.

Madonna delle Milizie
Maria delle Milizie.jpg
Tipo di festa Religiosa
Data Ultimo Sabato di Maggio
Celebrata in Scicli
Religione Cristianesimo
Oggetto della celebrazione Ultimo Sabato di Maggio
Feste correlate Apparizione mariana a Scicli
Altri nomi Maria Mulici

La Madonna delle Milizie venerata a Scicli è la principale protettrice della cittadina ragusana.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1091, nella piana di Donnalucata nei pressi di Scicli stavano per sbarcare i saraceni nell'Isola Bella, allora di dominazione normanna con a capo Ruggero D'Altavilla. I saraceni capitanati dall'emiro Belcane, volevano riscattare i tributi sull'isola, facendola così diventare regione di loro appartenenza. Appena sopraggiunti sulle coste di Donnalucata, gli sciclitani e i normanni, popoli divinamente cattolici, invocarono l'aiuto della Vergine, che apparve su un cavallo bianco in veste di gloriosa guerriera, sconfiggendo così i saraceni e liberando la Sicilia. La battaglia essendosi svolta in Contrada Milizie, frazione di Scicli, conferisce alla Madonna tale attributo, per questo comunemente conosciuta come la Madonna delle Milizie.

La tradizione è confermata dai Codici Sciclitani. La Madonna però non appare su un cavallo bianco, ma in una nuvola splendente come il sole. I Normanni partecipano alla battaglia, accanto al popolo di Scicli, ma non risulta la presenza di Ruggero D'Altavilla[1].

Culto[modifica | modifica wikitesto]

Non conoscendo la data esatta dell'apparizione, gli sciclitani venerano la Vergine l'ultimo Sabato di Maggio; invece originariamente si festeggiava nei giorni in prossimità della Pasqua.

Il simulacro della Beata Vergine è conservato nella chiesa Madre di Scicli.

Ogni anno, l'ultimo sabato di maggio, alle 20.30, presso la piazza principale di Scicli si svolge la sacra rappresentazione dell'evento, dove recitano anche attori di fama nazionale come:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Trigilia, pagg. 17s., books.google.it.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Leggende devozionali[modifica | modifica wikitesto]

Cristianesimo Portale Cristianesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cristianesimo