Lucio Volcacio Tullo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Lucio Volcacio Tullo (disambigua).
Lucio Volcacio Tullo
Nome originaleLucius Volcatius Tullus
FigliLucio Volcacio Tullo
GensVolcacia
Consolato66 a.C.

Lucio Volcacio Tullo [1] (in latino: Lucius Volcatius Tullus; ... – ...) è stato un politico romano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Viene menzionato da Cicerone nella sua orazione Pro Cn. Plancio come esempio di uomo politico che, nonostante in principio fosse stato candidato come edile e non fosse riuscito a farsi eleggere, più tardi riuscì comunque a raggiungere i massimi vertici dello stato. In ogni caso Tullo non fu una figura di spicco della Repubblica romana negli anni tormentati che precedettero la fine della Repubblica.

Fu eletto console nel 66 a.C. con Manio Emilio Lepido.

Note[modifica | modifica wikitesto]