Liceo femminile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il liceo femminile era una scuola media superiore nata con la riforma del ministro Gentile del 1923.

Breve storia[modifica | modifica wikitesto]

L'obiettivo di questo liceo era quello di dare un diploma alle persone di sesso femminile, poiché nei licei allora esistenti (liceo classico e liceo scientifico) le donne erano escluse.[1]

Il liceo femminile costituì la versione statale degli educandati femminili, gestiti da autorità religiose (in genere suore), che sin dal XVIII secolo detenevano il monopolio dell'educazione delle signorine di agiata famiglia.

In linea con l'istruzione femminile vigente fino a quel momento, le alunne non dovevano studiare educazione fisica, matematica e scienze, e dovevano affrontare solo argomenti umanistici collegati a questioni private, nonché concetti di economia domestica e lavoro in casa. Alla fine degli studi in questa scuola si sosteneva un esame, il cui superamento però non permetteva l'accesso all'università.

La storia di questo liceo durò un breve arco di tempo, venendo chiuso alla fine del primo ciclo scolastico per mancanza di iscrizioni, nel 1928.

Quadro orario[modifica | modifica wikitesto]

Liceo femminile I anno II anno III anno
Lingua e Letteratura italiana e latina 6 6 6
Storia e geografia 3 3 3
Diritto, Economia e Filosofia 3 3 3
Lingua straniera (Inglese o tedesco) 4 4 4
Disegno 3 3 3
Musica, canto e danza 2 2 2
Lavoro femminile ed economia domestica 3 3 2
Storia dell'Arte 2 2 2
Lingua francese 4 4 4
Strumento musicale 2 2 2
Totale delle ore settimanali 32 32 31

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Copia archiviata (PDF), su isral.it. URL consultato il 17 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 17 ottobre 2018).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]