Lavabit

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lavabit era un servizio di posta elettronica criptato fondato nel 2004, che ha sospeso le sue attività l'8 agosto 2013, dopo che gli è stato ordinato di aprire la sua chiave privata Secure Sockets Layer (SSL) al Governo statunitense. Lavabit è di proprietà e gestito da Lader Levison.

In seguito a documenti rilasciati nel Marzo 2016[1], è stato possibile ricostruire che l'obiettivo del Governo statunitense era l'accesso alle email criptate di Edward Snowden sui server di Lavabit.

Il 20 gennaio 2017, lo stesso fondatore, Ladar Levison, annuncia la prossima riapertura e promette di "rendere la cifratura end-to-end una realtà automatica, ubiqua e open source".[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lavabit, l obiettivo era Snowden, su punto-informatico.it. URL consultato il 24 marzo 2016.
  2. ^ Il ritorno di Lavabit, la casella email a prova di spia che piace a Snowden, in Repubblica.it, 23 gennaio 2017. URL consultato il 10 febbraio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]