Laura Esquivel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'attrice, vedi Laura Natalia Esquivel.

Laura Esquivel (Città del Messico, 30 settembre 1950) è una scrittrice messicana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Terza figlia del telegrafista Julio César Esquivel e di sua moglie Josefina, Laura Esquivel si è dedicata alla docenza e ha scritto opere di teatro per bambini e sceneggiature cinematografiche. Nei suoi romanzi utilizza il realismo magico (combinazione del soprannaturale con la quotidianità).

Il suo primo e più celebre romanzo, Dolce come il cioccolato[1] (Como agua para chocolate) del 1989, è stato rappresentato al cinema da suo marito, il regista Alfonso Arau, nel 1992, con il titolo Come l'acqua per il cioccolato e premiato con dieci premi Ariel della Accademia Messicana delle Arti e Scienze Cinematografiche. Nel romanzo, la scrittrice proclama l'importanza della cucina come il luogo più importante delle case, elevandola a sorgente per la conoscenza e la comprensione del sapore e del desiderio. Sia il film che il libro, tradotto in più di 30 lingue, ebbero successo in molti paesi[senza fonte]. Nel 1994 le fu assegnato il Premio ABBY (American Bookseller Book of the Year), che per la prima volta venne concesso a una scrittrice straniera.

Opere[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autorità VIAF: (EN113190161 · LCCN: (ENnr91008741 · GND: (DE115774920
  1. ^ Catalogo SBN. URL consultato il 16 luglio 2015.