La partizione del sensibile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La partizione del sensibile
Titolo originale Le partage du sensible
Autore Jacques Rancière
1ª ed. originale 2000
Genere Saggio
Lingua originale francese

La partizione del sensibile (Le partage du sensible, 2000) è un saggio del filosofo francese Jacques Rancière.

L'opera si compone di cinque capitoli scritti in forma di risposta ad altrettante domande poste all'autore nell'ambito di un'intervista.

Il saggio rappresenta una delle maggiori opere dell'autore e contiene al suo interno la formulazione compiuta di alcune tra le maggiori teorizzazioni rancieriane, dalla definizione del concetto di "partizione del sensibile" a quello di "regime delle arti", oltre ad un denso confronto del pensiero dell'autore con alcune delle più importanti categorie concettuali del novecento.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Le Partage du sensible. La Fabrique, 2000
  • La partizione del sensibile, traduzione di Francesco Caliri, Deriveapprodi, Roma 2016
Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura