La famiglia Addams 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La famiglia Addams 2
Lafaddue.png
Pubert Addams in una scena del film
Titolo originaleAddams Family Values
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1993
Durata95 min
Generecommedia, fantastico
RegiaBarry Sonnenfeld
SoggettoCharles Addams
SceneggiaturaPaul Rudnick
ProduttoreScott Rudin
Distribuzione in italianoUIP
FotografiaDonald Peterman
MontaggioJim Miller, Arthur Schmidt
Effetti specialiAlbert Delgado, Janine Monique, Alan Munro, Visual Concept, Engineering (VCE), Alterian Inc.
MusicheVic Mizzy, Ralph Sall, Marc Shaiman, Sly Stone
ScenografiaKen Adam
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La famiglia Addams 2 (Addams Family Values) è un film del 1993 diretto da Barry Sonnenfeld.

La pellicola è il seguito de La famiglia Addams del 1991.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nove mesi dopo gli avvenimenti accaduti in occasione del ritorno di Fester a casa Addams, Morticia dà alla luce il piccolo Pubert. Ormai troppo affaccendata, la donna decide di assumere una baby sitter che le dia una mano in casa e che cerchi di sedare la gelosia provata da Mercoledì e Pugsley nei confronti del fratellino.

Dopo vari colloqui andati a vuoto, i coniugi Addams decidono di assumere Debbie Jellinsky, una donna incantevole e apparentemente dolcissima. L'impacciato Fester, ben presto attratto dal suo fascino, se ne innamora perdutamente, ma la giovane tata nasconde un terribile segreto: ella è difatti una nota criminale, che, col soprannome "Vedova Nera", sposa uomini single e ricchi per poi ucciderli alla prima notte di nozze, allo scopo di sottrarre loro il patrimonio. Dopo aver scoperto vari documenti che attestano i fondi monetari di Fester e vedendo l'interesse che prova per lei, Debbie inizia perciò a sedurlo, per farlo cadere nella sua tela.

Ben presto però, Mercoledì si accorge delle attenzioni che la baby sitter rivolge allo zio e decide di affrontarla. Debbie allora, per avere campo libero nel raggiungere il suo scopo, convince i coniugi Addams a mandare i figli al "Campo Chippewa", un campeggio estivo per ragazzi dove i due fratelli non tardano a distinguersi per il loro comportamento ribelle, oltre che venire presi di mira da Amanda Buckman, una saccente ragazzina che si rivela sin da subito essere la pupilla degli educatori.

Con i ragazzi assenti quindi, Debbie corteggia Fester e i due finiscono per sposarsi nel cimitero di casa Addams, tra la felicità dell'intera famiglia. I due partono subito per il viaggio di nozze e, durante la prima notte di matrimonio, Debbie cerca di uccidere il marito gettandogli una radio accesa nella vasca da bagno, ma egli sopravvive. Rendendosi poi conto dell'attaccamento della famiglia nei confronti dell'uomo, usando il suo fascino, la giovane criminale riesce ad allontanarlo dagli Addams e a fare in modo che non li voglia più vedere. In seguito, Debbie riprova a uccidere Fester facendo esplodere la loro casa grazie a dell'esplosivo nascosto in un pacco regalo ma quando vede che quest'ultimo sopravvive nuovamente, va su tutte le furie.

Successivamente, grazie all'intervento di Mano, che intuisce il diabolico piano della donna, Fester torna dai suoi. Anche Debbie raggiunge casa Addams, dove, assetata di vendetta, riesce a imprigionare la famiglia su diverse sedie elettriche, inclusi Mercoledì e Pugsley, nel frattempo tornati dopo aver dato fuoco al "Campo Chippewa" e una lezione ad Amanda Buckman durante la recita dell'ultimo giorno. Ma la giovane criminale non ha fatto i conti con il piccolo Pubert. Il bambino infatti, che Debbie si era limitata a imprigionare in uno scatolone, riesce a liberarsi e a raggiungere i suoi, dove, invertendo il funzionamento del meccanismo delle sedie elettriche, fa si che la scarica si concentri sulla falsa tata, polverizzandola.

Qualche tempo dopo, Pugsley e Mercoledì chiedono allo zio se l'ex moglie gli manchi, ma lui fa capire loro che non gli interessa più. Successivamente, durante la festa in onore dell'ultimo arrivato, fra tutti gli invitati, arriva anche la nuova tata di casa Addams, Dementia, fisicamente simile a Fester, la quale attira subito le attenzioni dell'impacciato zio. Il film si conclude con un brindisi dove Gomez proclama un discorso d'amore per la sua famiglia e con Mercoledì che, all'esterno della casa, parla con Joel Glicker, un ragazzino conosciuto in campeggio, con il quale sembrava fosse nato un amore, facendolo spaventare a morte dopo che Mano esce dalla tomba di Debbie e lo afferra.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il titolo originale, Addams Family Values ("i valori della famiglia Addams"), è un riferimento parodistico voluto dall'autore Paul Rudnick a un celebre discorso dell'allora vice presidente Dan Quayle. Nel discorso Quayle aveva incolpato la Rivolta di Los Angeles del 1992 di aver distrutto i "valori della famiglia", causando derisione e controversie.[1]

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Secondo Anjelica Huston, durante le riprese del film, divenne chiaro che la salute di Raúl Juliá stava peggiorando sempre più: non riusciva a mangiare, perdendo sempre più peso.[1] Morì entro un anno dopo la fine delle riprese.

Nel film recitano David Krumholtz, nella parte dell'introverso Joel Glicker, Peter MacNicol insieme a Christine Baranski nel ruolo degli animatori del campeggio. Mercedes McNab era già apparsa nel film precedente nel ruolo di una ragazza scout che cercava di vendere i suoi biscotti. Judith Malina, che nel primo film aveva interpretato nonna Addams, qui viene sostituita da Carol Kane.

Location[modifica | modifica wikitesto]

Le scene del "Camp Chippewa" sono state girate nel Parco nazionale di Sequoia, in particolare presso il Lago Sequoia, sulla Sierra Nevada, nello stato della California.[2]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Addams Family Values (The Original Orchestral Score) e Addams Family Values (Music From The Motion Picture).

La colonna sonora del film è stata composta da Marc Shaiman. Le musiche originali di Shaiman sono state pubblicate nel 1993 nell'album Addams Family Values (The Original Orchestral Score) dall'etichetta discografica Varèse Sarabande, in formato CD e musicassetta. Un altro album, Addams Family Values (Music From The Motion Picture), pubblicato da Atlas e PolyGram in CD e musicassetta sempre nel 1993, è invece una compilation di brani di artisti vari tratti dal film.

Michael Jackson aveva iniziato a scrivere una canzone per la colonna sonora del film intitolata Is This Scary (Ti fa paura questo?) ma in quel periodo ci furono le prime voci di molestie sessuali da parte del cantante nei confronti del figlio di Evan Chandler[3] mentre si accingeva a girare il videoclip, e il progetto venne cancellato. Jackson completò la canzone in seguito, intitolandola Is It Scary, per il suo album del 1997 Blood On The Dance Floor, mentre parte del girato del video, che vedeva anche un cammeo degli attori bambini del film, andrà a comporre il suo cortometraggio Ghosts dello stesso anno. Il video incompleto è rimasto inedito per anni fino ad apparire ufficiosamente on line nel 2015.[4]. Nel film rimase comunque una scena in cui appare un poster di Jackson.[5]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 19 novembre 1993[6] mentre in quelle italiane da gennaio 1994. [7]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Gli incassi a livello mondiale nei cinema di circa 49 milioni di dollari, sono stati appena sufficienti a coprire le spese di produzione (47 milioni di dollari).[senza fonte]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato accolto da recensioni generalmente positive. Sul sito Rotten Tomatoes detiene il 75% di recensioni professionali positive, basato su 48 recensioni.[6] Su Metacritic la pellicola ottiene un punteggio di 62 su 100, parere bastato su 20 recensioni professionali. [8]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Merchandising[modifica | modifica wikitesto]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: La famiglia Addams si riunisce.

Il regista Barry Sonnenfeld era intenzionato a realizzare anche un terzo film sulla Famiglia Addams, progetto poi annullato in seguito alla prematura scomparsa di Raúl Juliá avvenuta nel 1994, poiché senza Raúl, gli Addams non sarebbero stati più gli stessi.[senza fonte] Nel 1998 fu comunque realizzato il sequel La famiglia Addams si riunisce, diretto da Dave Payne, con un cast totalmente differente, a eccezione di Carel Struycken che riprese il ruolo di Lurch.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Anjelica Huston, Watch Me, Scribner's, 2014, pp. 262=263.
  2. ^ (EN) Addams Family Values Filming Locations, su Movie Locations. URL consultato il 29 novembre 2018.
  3. ^ (EN) Jordy Chandler, su www.nndb.com. URL consultato il 21 ottobre 2018.
  4. ^ (EN) Damien Shields, Snippet of unreleased Michael Jackson song “Seeing Voices” and never-seen footage from 1993’s “Is This Scary” leaks online, su Damien Shields, 30 maggio 2015.
  5. ^ (EN) Jaimie Etkin, The "Addams Family Values" Cast Reveals Behind-The-Scenes Secrets 20 Years Later, su BuzzFeed, 19 novembre 2013. URL consultato il 6 maggio 2019.
  6. ^ a b (EN) Addams Family Values, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato il 6 ottobre 2019.
  7. ^ La famiglia Addams 2, su comingsoon.it.
  8. ^ (EN) Addams Family Values, su Metacritic, CBS Interactive Inc.. URL consultato il 6 ottobre 2019.
  9. ^ a b La famiglia Addams 2, in MYmovies.it, Mo-Net Srl. URL consultato il 6 ottobre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema