La bottega dei giocattoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La bottega dei giocattoli
Titolo originaleThe Magic Toyshop
AutoreAngela Carter
1ª ed. originale1967
Genereromanzo
Sottogenererealismo magico
Lingua originale inglese

La bottega dei giocattoli è un romanzo di formazione scritto da Angela Carter, pubblicato nel 1967.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'opera segue l'evoluzione di Melanie alla scoperta di sé stessa, dell'ambiente che la circonda e della propria sessualità. Dopo l'improvvisa morte dei genitori, Melanie e i suoi fratelli sono affidati alle cure del tirannico zio Philip, un testardo ed eccentrico costruttore di giocattoli, nel sud di Londra.

Adattamenti cinematografici[modifica | modifica wikitesto]

Di questo romanzo esiste un adattamento filmico per la tv, prodotto da Steve Morrison e diretto da David Wheatley, che uscì nel 1987. La sceneggiatura fu seguita dalla stessa Carter e il cast era composto da Tom Bell, Caroline Milmoe, Killian McKenna, Patricia Kerrigan e Lorcan Cranitich. La raccolta The Curious Room contiene la sceneggiatura di questo film, descritto in Anagrams of Desire, di Charlotte Crofts, che intervistò il regista.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Charlotte Crofts, Anagrams of Desire: Angela Carter's Writing for Radio, Film and Television, Manchester University Press, 2003.
  • Donald H. Tuck, The Encyclopedia of Science Fiction and Fantasy, Chicago, Advent, 1974, p. 94.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura