La Giovine Italia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La Giovine Italia
Logo
StatoItalia Italia
Linguaitaliano
Periodicitàirregolare
GenereRiviste politiche
FondatoreGiuseppe Mazzini
Fondazione1832
Chiusura1834
SedeMarsiglia
 

La Giovine Italia fu l'organo ufficiale della Giovine Italia. Pubblicata a Marsiglia, dovendo essere diffusa clandestinamente in Italia ebbe una periodicità irregolare: uscirono tre numeri nel 1832, due nel 1833 e uno nel 1834. In questi sei fascicoli si esposero, essenzialmente nei saggi di Giuseppe Mazzini, i concetti del nuovo pensiero politico e sociale repubblicano.

Il giornale riportava nel frontespizio la descrizione «serie di scritti intorno alla condizione politica, morale e letteraria della Italia, tendenti alla sua rigenerazione» e divenne raro già dai primi anni della sua pubblicazione sia per la difficoltà di diffusione, sia per la pericolosità nel possederne qualche fascicolo (Carlo Alberto emanò un decreto apposito per punire l'introduzione dall'estero di stampa ritenuta contraria «ai principi della Religione, della morale e della nostra monarchia»).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN214961635 · WorldCat Identities (ENviaf-214961635
Risorgimento Portale Risorgimento: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Risorgimento