Kerlingarfjöll

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Attività geotermica in una zona della catena montuosa del Kerlingarfjöll.

Kerlingarfjöll è un gruppo montuoso nell'interno dell'Islanda approssimativamente collocato fra i ghiacciai Vatnajökull e Hofsjökull, lungo la pista Kjalvegur che attraversa l'Islanda in direzione nord/sud.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Fino al 2000 la catena montuosa era nota come centro sciistico estivo,[1] ma ora con lo scioglimento dei ghiacci è soprattutto meta di turisti che vogliono compiere escursioni nelle zone di attività geotermica.

Le sue vette elevate sono i picchi Loðmundur (1432 m) e Snækollur (1477 m) metri sul livello del mare.

I fiumi Ásgarðsá e Kisa dividono le montagne in due massicci principali, ad est e ovest. Tra i due gruppi montuosi si trova una vasta area di sorgenti calde. I ghiacciai coprono un'area di 8 km².

Nel 2020 la catena montuosa e le aree circostanti sono state incluse in una riserva naturale di 344 chilometri quadrati.[2]

Denominazione[modifica | modifica wikitesto]

Il nome della catena montuosa in lingua islandese significa Montagna della Strega, e tradizionalmente è chiamata La strega una torre tufacea alta 25 metri nella zona sud ovest della catena; la leggenda la spiega appunto come una strega o una Troll che non sarebbe riuscita a ripararsi in tempo dalla luce del sole, rimanendo pietrificata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN3095152140029411100003