Kōdai-ji

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kōdai-ji
Kodaiji-2002-0098.jpg
Ihōan, la casa del tè nel giardino del tempio
StatoGiappone Giappone
LocalitàKyoto
ReligioneBuddista
FondatoreKōdai-in
Inizio costruzione1606
Sito webwww.kodaiji.com/, www.kodaiji.com/e_index.html, www.kodaiji.com/ht_index.html, www.kodaiji.com/c_index.html e www.kodaiji.com/h_index.html

Coordinate: 35°00′02.74″N 135°46′52.01″E / 35.000761°N 135.781114°E35.000761; 135.781114

Il Kōdai-ji (高台寺 Kōdai-ji?) o più formalmente Jubuzan Kōdai-ji (鷲峰山高台寺 Jubuzan Kōdai-ji?), ma anche conosciuto come Kodaijusho-zenji è un tempio buddhista della scuola Rinzai-shū del Buddismo Zen, situato a Higashiyama-ku, Kyoto, in Giappone.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il tempio venne fondato nel 1606 dalla vedova di Toyotomi Hideyoshi, Nene che aveva preso il nome di Kōdai-in, in omaggio al defunto marito. La costruzione venne poi finanziata dal Tokugawa Ieyasu. Nel 1624 Sanko Joeki, abate del tempio Kenninji venne designato come religioso fondatore e il tempio divenne parte del Kenninji. Dopo aver subito una serie di incendi nel 1789 sopravvivevano alcune parti degli edifici originari: Otama-ya, Kaisan-do, Kangetsu-dai, Kasa-tei e Shigure-tei che permangono oggi ben conservati.

Il tempio[modifica | modifica wikitesto]

Il ritratto di Toyotomi Hideyoshi

Il tempio è diviso in diversi edifici:

  • Il giardino del tempio venne progettato dall’architetto Kobori Ensyu (1579-1647) da un precedente giardino. Nella sezione nord si trova un’isola a forma di tartaruga.
  • Il Kangetsu-dai (padiglione per la visione della luna) (Importante proprietà culturale) venne progettato per vedere la luna riflessa sulla superficie dello stagno.
  • Il Kaisan-do (Importante proprietà culturale) è dedicato al fondatore del tempio Sanko Joeki, per cui si trova anche una statua all’interno dell’edificio. La parte esterna del padiglione è conosciuta come Rai-do (sala del lavoro).
  • Il Garyoro (corridoio del drago disteso) è un corridoio coperto che unisce l’Otama-ya con il Kaisan-do.
  • L’Otama-ya (Importante proprietà culturale) è la parte sacra del santuario dove vengono venerate le figure di Toyotomi Hideyoshi e di Kita-no-Mandokoro rappresentate con immagini scolpite in legno. Le tombe di entrambe si trovano sotto la statua di Kita-no-Mandokoro.
  • Il Kasa-tei e lo Shigure-tei (Importanti proprietà culturali) sono delle stanze del tè progettate da Sen-no Rikyu, il famoso maestro del tè. Questi edifici furono spostati dal castello Fushimi.
  • L’Iho-an era un’altra stanza del tè.

La principale opera del tempio è una statua di Shaka.

Il tempio possiede un certo numero di oggetti desegnati come importanti beni culturali. Tra questi l'entrata principale e la Sala dello Spirito, conosciute per l'uso del maki-e (la laccatura a foglia d'oro su fondo nero) e per questo l'edificio è soprannominato "Tempio del maki-e". Possiede inoltre una collezione di dipinti, di cui uno di Hideyoshi, di tessuti, e una campana di bronzo su cui è iscritta la data 1606.

Nei pressi del complesso religioso sorge il Museo d'arte Shō, un piccolo museo che raccoglie al suo interno parte del patrimonio artistico del tempio.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN135146998524018942139 · LCCN (ENnr99000893 · NDL (ENJA00634348 · WorldCat Identities (ENlccn-nr99000893