Ivan Demetz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ivan Demetz
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 77 kg
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Ruolo Centro
Tiro Sinistro
Squadra Gherdëina
Carriera
Periodo Squadra PG G A Pt
Giovanili
2002-2005 Gherdëina 70 54 68 122
2005-2006 Ritten-Renon 15 15 19 34
2006-2007 Gherdëina 9 12 14 26
Squadre di club0
2004-2007 Gherdëina 106 32 47 79
2006-2007 Fassa 2 1 0 1
2007-2008 Pontebba 47 1 6 7
2008-2009 Ritten-Renon 51 2 8 10
2009- Gherdëina 365 81 205 286
Nazionale
2004-2006 Italia Italia U-18 10 3 13 16
2005-2008 Italia Italia U-20 15 5 12 17
2006-2015 Italia Italia 14 0 1 1
0 Dati relativi al campionato e ai playoff.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 giugno 2017

Ivan Demetz (Bressanone, 31 gennaio 1988) è un hockeista su ghiaccio italiano, che milita come attaccante nell'Hockey Club Gherdëina, squadra della Alps Hockey League.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Demetz ha militato per la gran parte della carriera nell'Hockey Club Gherdëina, tra la seconda serie (2004-2007 e 2009-2014), la Serie A (2014-2016) e la Alps Hockey League (dal 2016)[1]. Fanno eccezione alcuni incontri giocati con il Fassa nella stagione 2006-2007 (che hanno rappresentato il suo esordio in massima serie), e le due stagioni 2007-2008 e 2008-2009 giocate in massima serie rispettivamente con il Pontebba ed il Renon.[2]

Con la maglia azzurra ha disputato due mondiali Under-18 e tre Under-20, entrando poi saltuariamente nel giro della nazionale maggiore.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Pontebba: 2007-2008

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Inchiostro asciutto: Ivan Demetz prolunga il contratto, su hcgherdeina.com, 11 giugno 2017. URL consultato il 12 giugno 2017 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2017).
  2. ^ Ivan Demetz indossa di nuovo la maglia dell'H.C. Gherdeina!, su hcgherdeina.com, 31 luglio 2009. URL consultato il 12 giugno 2017 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2010).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]