Isenburg-Büdingen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Contea, Principato di Isenburg-Büdingen
Contea, Principato di Isenburg-Büdingen - Stemma
Dati amministrativi
Nome ufficiale Grafshaft, Fürstentum Isenburg-Büdingen
Lingue parlate tedesco
Capitale Büdingen
Dipendente da Sacro Romano Impero
Politica
Forma di governo contea poi principato
Nascita 1633 con Giovanni Ernesto I
Fine 1918 con Wolfgang
Causa annessione alla Repubblica di Weimar
Territorio e popolazione
Economia
Valuta tallero di Isenburg-Büdingen
Commerci con Sacro Romano Impero
Religione e società
Religioni minoritarie cattolicesimo, ebraismo
Classi sociali patrizi, clero, cittadini, popolo
Evoluzione storica
Succeduto da Germania Repubblica di Weimar
Castello di Büdingen
Castello di Ronneburg

Isenburg-Büdingen fu una Contea e Principato del Sud dell'Assia, in Germania, collocata attorno alla città di Büdingen. Vi furono due distinte contee con questo nome. La prima (1341 - 1511) derivava dalla partizione dell'Isenburg-Cleberg, e fu divisa in Isenburg-Büdingen-Birstein e Isenburg-Ronneburg nel 1511. La seconda (1628 - 1806) dalla partizione dell'Isenburg-Büdingen-Birstein. venne divisa fra se stessa, Isenburg-Meerholz e Isenburg-Wächtersbach nel 1673, e passò definitivamente all'Isenburg nel 1806.

Conti di Isenburg-Büdingen (1341 - 1511)[modifica | modifica wikitesto]

  • Enrico II (1341 - 1378)
  • Giovanni I (1378 - 1395)
  • Giovanni II ((1395 - 1408)
  • Diether I (1408 - 1461)
  • Luigi II (1461 - 1511)

Conti (1628 - 1840) e principi (1840-1918) di Isenburg-Büdingen[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovanni Ernesto I (1628 - 1673)
  • Giovanni Casimiro (1673 - 1693)
  • Giovanni Ernesto II (1693 - 1708)
  • Ernesto Casimiro I (1708 - 1749)
  • Gustavo Federico (1749 - 1768)
  • Luigi Casimiro (1768 - 1775)
  • Ernesto Casimiro II (1775 - 1801)
  • Ernesto Casimiro III/I (1801 - 1848), elevato a principe nel 1840 e rinominatosi Ernesto Casimiro I, abdicò nel 1848
  • Ernesto Casimiro II/IV (1848 - 1861)
  • Bruno (1861 - 1906)
  • Wolfgang (1906 – 1918)

Capi della casata di Isenburg-Büdingen[modifica | modifica wikitesto]

  • Wolfgang (1918 – 1920)
  • Alfred (1920)
  • Carl Gustav (1920-1941)
  • Otto Friedrich (1941-1990)
  • Wolfgang-Ernst (dal 1990)
Controllo di autoritàVIAF (EN173335188