Io sono Mia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il film del 1978, vedi Io sono mia.
Io sono Mia
lang=it
Serena Rossi nei panni di Mia Martini
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno2019
Durata100 min
Generebiografico
RegiaRiccardo Donna
SceneggiaturaMonica Rametta
ProduttoreLuca Barbareschi
Casa di produzioneRai Fiction, Eliseo Fiction
Distribuzione in italianoNexo Digital
MusicheMattia Donna & La Femme Piège[1]
CostumiEnrica Barbano
Interpreti e personaggi

Io sono Mia è un film biografico del 2019 diretto da Riccardo Donna.

Interpretato da Serena Rossi, Lucia Mascino, Maurizio Lastrico, è basato sulla vita della cantante Mia Martini. Il film è una produzione della Eliseo Fiction di Luca Barbareschi in collaborazione con Rai Fiction.[2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La narrazione prende il via nel 1989, dalla città di Sanremo, attraverso un racconto in flashback fino al 1970 (e ad alcuni episodi dell'infanzia) in occasione di un'intervista rilasciata dall'artista ad una giornalista proprio in quei giorni poche ore prima dell'esibizione, in cui ripercorre tutta la sua vita artistica e familiare.

La cantante partecipò quell'anno con il brano Almeno tu nell'universo e proveniva dal periodo drammatico della calunnia messa in giro dalla fine degli anni settanta da un produttore con il quale si rifiutò di lavorare, secondo la quale portasse sfortuna, e dopo la travagliata storia d'amore con il fotografo milanese Andrea (ispirato ad Ivano Fossati, il quale non ha voluto prendere parte al progetto) con cui è rimasta legata sentimentalmente per circa 10 anni.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il trailer del film è stato distribuito da Nexo Digital il 18 dicembre 2018.[3]

L'attrice Serena Rossi è stata invitata al Festival di Sanremo 2019 per promuovere la fiction, in occasione della terza serata, durante la quale si è esibita in Almeno tu nell'universo insieme a Claudio Baglioni.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito sul grande schermo dal 14 al 16 gennaio 2019 da Nexo Digital.[4]

Il 12 febbraio 2019 è stato trasmesso in prima visione su Rai 1, intrattenendo 7.727.000 telespettatori pari al 31% di share.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema