Internet Encyclopedia of Philosophy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Internet Encyclopedia of Philosophy
sito web
URLwww.iep.utm.edu
Tipo di sitoenciclopedia online
LinguaInglese
Registrazionefacoltativa
Scopo di lucrono
Creato daJames Fieser
Lancio1995
Stato attualeattivo

L'Internet Encyclopedia of Philosophy (IEP) è un'enciclopedia accademica online di filosofia[1], che integra articoli Open Access con altri sottoposti a revisione paritaria. Il relativo codice ISSN è 2161-0002.

La consultazione è libera e gratuita, mentre la pubblicazione è riservata a un gruppo internazionale di specialisti e agli utenti da essi invitati.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'IEP è stata fondata dal filosofo James Fieser nel 1995, il quale istituì un'organizzazione senza scopo di lucro con l'obiettivo di fornire informazioni accessibili e di livello accademico sulla filosofia.[3] I direttori James Fieser e Bradley Dowden, sono affiancati dalla collaborazione di volontari e di vari redattori suddivisi per area tematica.[4]

Nell'estate del 2009 fu riprogettato l'intero sito Web è stato riprogettato passando da pagine HTML statiche alla piattaforma WordPress.[5]

Al 2017 aveva raggiunto una media di accessi compresi fra i 2 e i 3 milioni di visite al mese.[6]

Decrizione[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene l'enciclopedia sia rivolta a un pubblico specialistico di studenti e docenti di filosofia, gli articoli sono scritti in uno stile accessibile secondo uno schema che associa al corpo dell'articolo una panoramica introduttiva iniziale e una bibliografia annotata alla fine.[7]

Gli articoli sono ricercabili tramite un indice alfabetico o tramite un motore di ricerca interno basato su Google.

L'Internet Encyclopedia of Philosophy è stata inclusa dall'American Library Association nella classifica Best Free Reference Sites dei migliori siti web gratuiti[8]; censito come risorsa onine per lo studio delle filosofia dalla Federation of Australasian Philosophy in Schools Associations[9]; giudicata dal sito EpistemeLinks come una delle "risorse eccezionali" per la filosofia disponibili su Internet[10], oltre ad essere indicata come una risorsa affidabile in varie guide specialistiche universitarie.[11]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Oxford University ARCH Project, su arch.oucs.ox.ac.uk (archiviato dall'url originale il 16 maggio 2018).
  2. ^ Oxford University ARCH Project, su arch.oucs.ox.ac.uk. URL consultato il 7 giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 16 maggio 2018).
  3. ^ About the IEP, in Internet Encyclopedia of Philosophy. URL consultato il 7 giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 13 novembre 2015).
  4. ^ Law in Free Internet Encyclopedias of Philosophy (SEP & IEP) - The University of Chicago Library News - The University of Chicago Library, su www.lib.uchicago.edu.
  5. ^ IEP Staff, in Internet Encyclopedia of Philosophy.
  6. ^ Similarweb data on IEP, at www.similarweb.com.
  7. ^ Kooy, B. 2015. 'Internet Encyclopedia of Philosophy', in Reference Review, Vol. 29, No. 4, p. 12.
  8. ^ Best Free Reference Web Sites 2016 18th Annual List RUSA Emerging Technologies Section (ETS), su Reference & User Services Association (RUSA), 29 dicembre 2016.
  9. ^ Online guides to Philosophy – FAPSA, su fapsa.org.au. URL consultato il 7 giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 3 giugno 2018).
  10. ^ Account has been suspended, su epistemelinks.com.
  11. ^ Philosophy Library team, LibGuides: Philosophy: Philosophy eresources, su libguides.cam.ac.uk.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]