Instant replay

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Instant replay (disambigua).
Arbitri di baseball in attesa di una decisione dopo la visione dell'instant replay

L'instant replay è una riproduzione video di qualcosa appena avvenuto, che viene filmato e trasmesso dal vivo. Il video viene riprodotto per permettere agli spettatori di vederlo ancora e analizzare quello che è appena accaduto. L'instant replay è usato soprattutto in campo sportivo (alcuni sport prevedono che decisioni arbitrali possano essere modificate dopo la visione del replay), ma è usato anche in altri campi della televisione dal vivo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Un primo tentativo di instant replay si ebbe in Canada. Durante una Hockey Night in Canada del 1955 trasmessa sulla CBC Television, il produttore George Retzlaff usò un replay "wet-film" (cinescopio), che fu mandato in onda diversi minuti dopo. Le videocassette furono introdotte nel 1956 con il sistema 2 pollici Quadruplex della Ampex. Tuttavia, non era in grado di visualizzare scene rallentate, instant replay o fermo immagine, ed era complicato riavvolgere e settare dei punti particolari.

Il regista di CBS Sports Tony Verna inventò un sistema per permettere a un normale registratore per videocassette di effettuare dei replay "istantaneamente" il 7 dicembre 1963 nel corso della copertura televisiva della partita Army–Navy. La macchina per l'instant replay pesava poco meno di 600 kg[1] A causa di qualche inconveniente tecnico, l'unico replay trasmesso fu il touchdown di Rollie Stichweh, che fu ri-trasmesso a velocità normale, con il commentatore Lindsey Nelson che avvisava gli spettatori in questo modo:[1]

(EN)

« Ladies and gentlemen, Army did not score again! »

(IT)

« Signore e signori, la Army non ha segnato di nuovo! »

Il replay da registrazione analogica su memoria venne provato dalla CBS nel 1965, e commercializzato nel 1967 dall'Ampex HS-100, che aveva una portata di 30 secondi e la possibilità di effettuare fermo immagine.[2]

L'instant replay è considerato uno dei fattori principali dello sviluppo del football americano televisivo, nonostante fosse popolare nella televisione anche precedentemente. Mentre una telecamera era montata per mostrare tutto il gioco mentre si svolgeva dal vivo, altre telecamere, che erano collegate a un registratore separato, effettuavano dei primi piani dei giocatori. Entro pochi secondi da una giocata cruciale, la macchina era in grado di trasmettere il replay dell'azione da diverse angolature, ravvicinate e al rallentatore.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Joe Starkey, Instant Replay born 40 years ago today, in Tribune-Review (Pittsburgh), 7 dicembre 2003. URL consultato il 18 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 20 febbraio 2009).
  2. ^ Tom Howe, 1967: Ampex Instant Replay Disk Recorder, in CED Magic, Portland, Oregon. URL consultato il 29 novembre 2009.
  3. ^ Barnouw, E. (1990). Tube of plenty : the evolution of American television / Erik Barnouw. New York : Oxford University Press, 1990.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]