Indelningsverket

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jan Asselyn, Gustavo Adolfo alla battaglia di Lützen, 1632

L'Indelningsverket (in svedese: "sistema della ripartizione"; in finlandese: ruotujakolaitos) è stato un sistema di reclutamento utilizzato in Svezia nella prima età moderna. Questo sistema fu introdotto in Finlandia e nella Svezia metropolitana da Carlo IX e da Gustavo Adolfo e fu abbandonato solo nel 1901 con l'introduzione della leva obbligatoria. Il sistema della ripartizione permetteva non solo di ripartire le quote di leva fra le varie regioni, ma anche i carichi fiscali legati al mantenimento dei reggimenti così creati.

In Svezia sono stati utilizzati due diversi sistemi della ripartizione; il vecchio sistema della ripartizione (äldre indelningsverket) e il nuovo sistema della ripartizione (yngre indelningsverket). I soldati che facevano parte di questi sistemi erano conosciuti come indelta soldater.

L'Indelningsverket è «l'unica forma permanente di servizio militare obbligatorio che è possibile trovare nell'Europa della prima età moderna».[1]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Braunstein, Christian (2003). Sveriges arméförband under 1900-talet. Stockholm: Statens Försvarshistoriska Museer. ISBN 91-971584-4-5
  • Nelsson, Bertil (1993). Från Brunkeberg till Nordanvind: 500 år med svenskt infanteri. Stockholm: Probus. ISBN 91-87184-23-0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Geoffrey Parker, La rivoluzione militare, il Mulino, 2014, p. 99, ISBN 9788815252975.