Imbardata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rotazioni attorno agli assi corpo di un velivolo:
beccheggio
imbardata
rollio

L'imbardata è l'oscillazione di un veicolo intorno ad un asse verticale passante per il baricentro del mezzo. In ambito aeronautico viene anche indicata con il termine inglese Yaw.

Nautica[modifica | modifica wikitesto]

In una nave o imbarcazione l'imbardata è il moto nave destinato al controllo della direzione di rotta, per quanto su di esso possano influire anche le azioni ambientali esterne, l'imbardata è essenzialmente generata e controllata attraverso gli organi di governo e manovra, dei quali il più diffuso è il timone (esistono tuttavia possibilità di governo attraverso propulsori orientabili o gruppi di propulsori direzionali).

Convenzionalmente l'asse di imbardata corrisponde all'asse Z del riferimento nave ed è indicato dall'angolo ψ angolo di imbardata.

Aeronautica[modifica | modifica wikitesto]

Il moto prodotto dall'imbardata di un aeromobile

Anche negli aeroplani è ottenuto tramite il movimento del timone.

Negli aerei la manovra di imbardata generalmente provoca una asimmetria della distribuzione di portanza per effetto della maggiore velocità alla quale la semiala esterna si muove rispetto alla semiala interna durante la manovra, provocando un effetto secondario detto rollio indotto, che, se non opportunamente bilanciato dal pilota inclina l'aereo verso l'interno della virata.

Meccanica[modifica | modifica wikitesto]

Nei sistemi di guida lineare o scorrimenti lineari è una condizione di sollecitazione asimmetrica del movimento per effetto di carichi disassati che in alcune condizioni può generare il rischio di intraversamento del sistema.

Autoveicoli[modifica | modifica wikitesto]

Negli autoveicoli l'imbardata è data dall'angolo di sterzo sulle ruote anteriori.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]