Il treno d'Istanbul

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il treno d'Istanbul
Titolo originaleStamboul Train
AutoreGraham Greene
1ª ed. originale1932
1ª ed. italiana1961
Genereromanzo
Lingua originale inglese

Il treno d'Istanbul (Stamboul Train) è il quarto romanzo scritto dallo scrittore inglese Graham Greene nel 1932, ma il suo primo vero successo di critica e vendite.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ambientato sul treno dell'Orient Express, che percorreva il tragitto da Ostenda, in Belgio, alla turca Istanbul, presenta diversi personaggi, i cui destini si mescolano, ciascuno portando il proprio fardello di tormenti: la razza, la frustrazione sessuale, il fallimento politico, la povertà. Tra questi, Carlston Myatt, uomo d'affari ebreo, e il Dottor Czinner, politico slavo fuggito cinque anni prima da una condanna a morte e intento a ritornare a Belgrado.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Il treno d'Istanbul, traduzione di Bruno Oddera, Milano, Mondadori, 1961. - Collana Oscar, Mondadori, 1969-2006.