Ida Red

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ida Red
ArtistaBob Wills
vari
Autore/itradizionale
GenereFolk
Western swing
Country
Bluegrass

Ida Red è una canzone americana tradizionale di origini sconosciute, che ha ottenuto grande popolarità negli anni '30 grazie alla versione Western swing di Bob Wills & The Texas Playboys, diventando una hit di successo[1].

Origini[modifica | modifica wikitesto]

La prima versione registrata della canzone è attribuita a Fiddlin' Powers & Family (Victor 19434, 1924). Tra le prime versioni, un'altra conosciuta è quella del Dykes Magic City Trio (Brunswick 125, 1927).

La versione di Bob Wills[modifica | modifica wikitesto]

Nel creare la sua versione, Bob Wills cambiò il tempo della canzone in 2/4, e la arrangiò secondo lo stile del "Western Swing", da lui cofondato[2]. Il brano uscì in singolo nel 1938, e divenne un successo. La canzone fu inoltre eseguita da Wills e dalla sua band in due film: Go West, Young Lady (1941) e Blazing the Western Trail (1945).

Ida Red Likes the Boogie[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1949, Bob Wills and His Texas Playboys registrarono una variante boogie woogie del brano, intitolata "Ida Red Likes The Boogie" (MGM K10570). Nel 1950 restò per 22 settimane in classifica alla posizione #10[3]. "Ida Red Likes The Boogie" fu reinterpretata da numerosi artisti, nel tempo.

Maybellene[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1955, uscì il singolo Maybellene di Chuck Berry, il quale era una rivisitazione in chiave rock and roll del brano di Bob Wills[4].

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Esistono altre versioni del brano, come quella country di Roy Acuff, o quella bluegrass di Bill Monroe.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Bob Wills". Famoustexans.com. 1975-05-13. Retrieved 2010-05-02.
  2. ^ Wolff, Country Music, "Big Balls In Cowtown: Western Swing From Fort Worth To Fresno", p. 29: If any single person deserves to be considered the 'father' of western swing, it must be Bob Wills."
  3. ^ Whitburn, The Billboard Book of Top 40 Country Hits, p. 392.
  4. ^ Chet Flippo (2006-07-13). "News : NASHVILLE SKYLINE: Two Country Giants Get Musical Tributes". CMT. Retrieved 2010-05-02.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Laird, Ross. Brunswick Records: A Discography of Recordings, 1916-1931. Greenwood Press, 2001. ISBN 0-313-31867-0
  • Lomax, John A. and Alan Lomax. American Ballads and Folk Songs. Dover Publications (reprint), 1994. ISBN 0-486-28276-7
  • Pegg, Bruce. Brown Eyed Handsome Man: The Life And Hard Times Of Chuck Berry. Routledge, 2005. ISBN 0-415-93751-5
  • Root, Frederic Woodman. "Sunday Night". Root & Sons Music Co., 1879. (Sheet music from Library of Congress)
  • Whitburn, Joel. The Billboard Book of Top 40 Country Hits. Billboard Books, 2006. ISBN 0-8230-8291-1

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica