I guardiani della notte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Guardiani della notte (disambigua).
I guardiani della notte
Titolo originaleНочной дозор, Nochnoy Dozor
AutoreSergej Luk'janenko
1ª ed. originale1998
Genereromanzo
SottogenereUrban fantasy, horror
Lingua originale russo
ProtagonistiAnton Gorodetsky

I guardiani della notte (nell'originale russo: Ночной дозор, Nočnoj Dozor) è il primo romanzo della esalogia di Sergej Luk'janenko, iniziata a partire dal 1998 con questo romanzo. Il genere dell'opera spazia dal fantasy al gotico all'horror, ambientandosi abilmente in una Mosca dei giorni nostri.

La storia ruota attorno al confronto fa due fazioni opposte di esseri soprannaturali, chiamati Altri. Da una parte è schierata la Guardia della Notte, un'organizzazione che ha come obiettivo finale il bene del mondo, pur non essendo completamente estranea a sotterfugi e compromessi per riuscire a ottenere il suo scopo; dall'altra la guardia del giorno, imperniata da una filosofia che difende la libertà personale e considera gli umani indegni di tanta attenzione, disinteressandosi del loro destino.

La serie[modifica | modifica wikitesto]

Il Ciclo dei Guardiani è composto dai seguenti libri:

  1. I guardiani della notte (Ночной дозор, Nočnoj Dozor)
  2. I guardiani del giorno (Дневной дозор, Dnevnoy Dozor)
  3. I guardiani del crepuscolo (Сумеречный дозор, Sumerechny Dozor)
  4. Gli ultimi guardiani (Последний дозор, Posledniy Dozor)
  5. I nuovi guardiani (disponibile in italiano da ottobre 2015) (Новый дозор, Novyi Dozor)
  6. I sesti guardiani (edito in lingua russa nel 2014, disponibile in Italia dall'autunno 2016) (Шестой Дозор, Shestoi Dozor)

Ambientazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel nostro mondo non esiste solo la realtà ordinaria, ma tutto è immerso in una realtà parallela, il Crepuscolo, che assorbe e rilascia grandi quantità di Forza. Alcuni esseri umani nascono con la facoltà di percepire questa realtà e di entrarvi attraverso la propria ombra: possono attingere alla Forza disponibile, che li rende capaci di poteri apparentemente sovrannaturali e li rende Altri. Ogni Altro, quando accede per la prima volta al Crepuscolo, si schiera per sempre in una delle due fazioni perennemente in lotta tra di loro: la Luce, che crede sia suo dovere proteggere e rendere migliori gli umani, e le Tenebre, che crede non esista alcun obbligo se non proteggere la propria libertà personale.

Dopo millenni di guerra a tutto campo, nessuna delle due fazioni è riuscita a prendere il sopravvento sull'altra ed entrambe, infine, si sono accorte che un conflitto aperto avrebbe portato inevitabilmente all'annientamento sia delle forze della Luce che delle forze delle Tenebre. Per questo motivo venne stipulato il Patto, che forza tutti gli Altri a mantenere quotidianamente un equilibrio precario tra le Forze. Tale equilibrio è fatto rispettare dalle due Guardie: la Guardia della Notte è composta da Altri della Luce (maghi comuni e particolari, specializzati in diverse forme di magia speculari a quelle degli Altri delle Tenebre ) e vigila durante la notte l'operato delle Tenebre, mentre la Guardia del Giorno è composta da Altri delle Tenebre (vampiri, mutantropi, streghe e stregoni, succubi e licantropi) e vigila durante il giorno l'operato della Luce.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]