Hans von Aulock

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Hans Sylvius von Aulock)
Jump to navigation Jump to search

Hans Sylvius Hermann Maria von Aulock (Ohlau, 27 novembre 1906Ankara, 23 novembre 1980) è stato un banchiere e numismatico tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Hans von Aulock apparteneva alla famiglia nobile degli Aulock che vivevano in Slesia; era il figlio del maggiore Johannes von Aulock (* 1878). Frequentò la accademia prussiana per i cadetti a Lichterfelde (Preußische Hauptkadettenanstalt). Dal 1926 al 1928 si perfezionò come esportatore e dopo entrò in una banca a Londra. Da 1930 al 1933 visse in Sudafrica. Nel 1934 si impiegò presso la Dresdner Bank, dove lavorò a Berlino, poi dal 1941 a Istanbul come vice responsabile della sezione locale della banca (Deutsche Orientbank). Von Aulock prese posizione contro il nazismo, perciò, dopo la rottura delle relazioni diplomatiche tra Turchia e Germania, richiese asilo in Turchia. Di conseguenza fu internato, ma già dopo poco temo fu liberato e divenne consigliere della Türkiye İş Bankası. Nel 1952 von Aulock diventò capo della rappresentanza della Dresdner Bank a Istanbul, dove rimase fino al suo pensionamento nel 1971. È morto in un incidente d'auto.

Dopo il suo arrivo in Turchia, von Aulock sviluppò un interesse per la numismatica antica e raccolse nella sua vita una collezione di circa 9000 pezzi. La parte più rilevante furono le monete dell'Asia minore coniate sotto l'Impero romano. La sua collezione fu pubblicata in 4 volumi nella serie Sylloge Nummorum Graecorum, in gran parte compilati dallo stesso von Aulock, che aveva acquisito le sue conoscenze non con un curriculum di formazione ma come autodidatta. È ancora la più importante opera di riferimento per la monetazione in lingua greca dell'Impero romano (monetazione provinciale). In particolare, condusse ricerche sulle monete di bronzo di questa zona e fece diversi studi sulle monete delle varie città. Nel 1970 ricevette la laurea honoris causa da parte dell'Università Goethe di Francoforte. La collezione dopo la morte di von Aulocks è stata dispersa e venduta. Parti importanti si trovano ora a Londra, al British Museum.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Die Münzprägung des Gordian III. und der Tranquillina in Lykien. Wasmuth, Tübingen 1974 (Istanbuler Mitteilungen. Beiheft 11)
  • Münzen und Städte Lykaoniens. Wasmuth, Tübingen 1976, ISBN 3-8030-1714-9 (Istanbuler Mitteilungen. Beiheft 16)
  • Münzen und Städte Pisidiens. Wasmuth, Tübingen
  • Münzen und Städte Phrygiens. Wasmuth, Tübingen

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Hans Voegtli: Hans Sylvius von Aulock (1906-1980). Nachruf und Bibliographie. In: Schweizerische Münzblätter. 31, 1981, p. 20–22. (Digitalisat)
  • Johannes Bähr: Die Dresdner Bank im Dritten Reich vol. 1: Die Dresdner Bank in der Wirtschaft des Dritten Reichs. R. Oldenbourg Verlag, München 2006, ISBN 3-486-57759-X, pp. 267–269. 600.
  • Stefan Krmnicek: Aulock, Hans von. In: Peter Kuhlmann, Helmuth Schneider (a cura di): Geschichte der Altertumswissenschaften. Biographisches Lexikon. (Der Neue Pauly. Supplemente Band 6). Metzler, Stuttgart und andere 2012, ISBN 978-3-476-02033-8, coll. 38–39.
Controllo di autoritàVIAF (EN94531105 · ISNI (EN0000 0001 0926 7199 · LCCN (ENno83212037 · GND (DE106251680X · BNF (FRcb12670843d (data) · NLA (EN36290174 · BAV ADV10054226 · WorldCat Identities (ENlccn-n83212037