Grande alluvione di Sheffield

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La grande alluvione di Sheffield è stata un'inondazione che l'11 marzo del 1864 ha devastato parte della città inglese di Sheffield, South Yorkshire, a causa della rottura della diga Dale Dike.

Industrializzandosi, la popolazione di Sheffield cresce, passando dall'avere 45.478 nel 1801 ad averne 185.157 nel 1861. Questa rapida crescita di popolazione porta alla creazione della diga Dale Dike, allo scopo di fornire una fonte migliore di acqua potabile. La Sheffield Waterworks Company s'incarica della costruzione della diga: alla fine degli anni 1850 la società acquista dei terreni nella Loxley Valley a nord-ovest della città, dove costruisce un serbatoio. Nel 1860 la diga viene riconosciuta soddisfacente e si inizia a riempirla di acqua.[1]

La notte dell'11 marzo 1864, a causa di un vento molto forte, la diga, situata nel villaggio di Low Bradfield sul fiume Loxley, crolla: si stima che dalla collina siano scesi 3 milioni di metri cubi d'acqua, che spazzano via il villaggio di Loxley e i sobborghi di Malin Bridge e Hillsborough, dove il fiume Loxley si unisce al Don. L'inondazione prosegue il suo cammino trascinata dal fiume Don verso il centro di Sheffield, che non subisce danni. Il quartiere densamente popolato presso le stazioni ferroviarie viene completamente distrutto.[2]

Il sindaco Thomas Jessop istituisce subito un fondo di soccorso e fornisce immediatamente l'aiuto necessario agli abitanti rimasti senza casa e ai bisognosi. Il fondo raggiunge quota 42 mila sterline. I danni dell'evento si registrano in 238 persone uccise dall'alluvione, 700 animali annegati, 130 edifici completamente distrutti e circa 500 distrutti parzialmente. L'alluvione ha distrutto 15 ponti, danneggiandone gravemente altri 6.

Le richieste di risarcimenti danni hanno formato uno dei maggiori crediti di assicurazione dell'epoca vittoriana.

Il crollo della diga Dale Dike porta diverse riforme nell'ingegneria, rendendo di fatto più accurati i lavori per la ricostruzione dell'impianto che nel 1875 viene ricostruito. Dopo diverse indagini la maggior parte della responsabilità della grande alluvione del 1864 viene attribuita ad uno dei due ingegneri che diresse e supervisionò i lavori di costruzione della diga, John Gulson, che la notte dell'11 marzo 1864 era nei pressi della diga ed aveva notato una crepa nel pendio esterno del terrapieno.[2]

Una targa ricorda il sito della diga originale e i sentieri per esplorare la zona.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) https://www.sheffield.gov.uk/libraries/archives-and-local-studies/publications/sheffieldflood.html[collegamento interrotto] Template:Dl
  2. ^ a b (EN) Buchanan, R Angus. "Special Issue: Engineering Disasters - 4 The Causes of the Great Sheffield Flood of 1864." History of Technology 26, (2005): 113
  3. ^ (EN) Copia archiviata (PDF), su bradfield-walkers.org.uk. URL consultato il 15 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 14 agosto 2013).