Giorno siderale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il giorno siderale è il periodo impiegato dalla Terra per eseguire un'intera rotazione attorno al proprio asse. Il riferimento per definire il giorno siderale non è il Sole bensì la direzione di un punto della sfera celeste considerato fisso in prima approssimazione (il punto gamma). Dunque il giorno siderale è l'intervallo di tempo tra due successive culminazioni del punto gamma.

Il giorno siderale dura circa 86164,1 secondi, pari a 23h 56' 4,1". Esso è più corto del giorno solare medio di quasi 4 minuti (corrispondenti all'incirca ad un angolo 1° di rotazione terrestre). Tale differenza è dovuta al fatto che la Terra, mentre ruota attorno a se stessa, percorre anche un tratto di orbita attorno al Sole e quindi il Sole transita al meridiano con 4 minuti di ritardo al giorno rispetto alle altre stelle. Il risultato è il moto apparente annuo del Sole rispetto alle stelle, in senso antiorario per un osservatore boreale, alla velocità di circa 1 grado al giorno.

In realtà, nemmeno il punto gamma è un riferimento fisso ma, per effetto della precessione si sposta di circa 50,25 secondi d'arco (0°0'50,25" d'arco) all'anno.

Giorno siderale e solare.jpg

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Astronomia Portale Astronomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronomia e astrofisica