Galileo Regio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Galileo Regio
Tipo Regio
Satellite Ganimede
Ganymede g1 true.jpg
Galileo Regio: la zona scura a forma approssimativamente ovale in alto a destra.
Dati topografici
Coordinate 45°N 127°W / 45°N 127°W45; -127Coordinate: 45°N 127°W / 45°N 127°W45; -127
Estensione 4439 km
Localizzazione
Galileo Regio
Mappa topografica di Ganimede. Proiezione di Mercatore. Area rappresentata: 57°N-57°S; 180°W-180°E.

La Galileo Regio è una vasta formazione geologica di colore scuro presente sulla superficie di Ganimede, il più grande dei satelliti di Giove. Il suo diametro è di circa 5000 km. La regione è stata battezzata dall'Unione Astronomica Internazionale in onore del celeberrimo astronomo italiano Galileo Galilei.

Non si tratta di un cratere da impatto ma di una zona di antichissima formazione che è stata frammentata dai movimenti tettonici ed è ora circondata da materiale più giovane e chiaro emerso dagli strati inferiori del satellite. Si ritiene[1] che abbia circa 4 miliardi di anni.

La superficie è pesantemente craterizzata: tra le formazioni più interessanti spicca per contrasto cromatico la Memphis Facula.

La regione è delimitata a sud dall'Uruk Sulcus che la separa dalla Marius Regio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Harland, D. M.; Jupiter Odyssey, Springer Praxis (2000), p. 141 - Versione on-line

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Galileo Regio, su Gazetteer of Planetary Nomenclature. URL consultato il 3 maggio 2016.
Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare