Gaio Fabio Ambusto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gaio Fabio Ambusto
Nome originaleGaius Fabius Ambustus
GensFabia
Consolato358 a.C.

Gaio Fabio Ambusto (... – ...) è stato un politico e militare romano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 358 a.C. fu eletto console con il collega Gaio Plauzio Proculo[1].

Mentre al collega fu affidata la campagna contro gli Ernici, a Fabio fu affida quella contro i tarquiniesi, comando confermato poi dal dittatore Gaio Sulpicio Petico, nominato per far fronte ai Galli.

Ma Fabio non si dimostrò comandante avveduto.

«Il suo collega Fabio combatté invece contro i Tarquiniesi, dimostrando però di non possedere né prudenza né senso tattico. In quella campagna non furono tanto gravi le perdite patite sul campo, quanto piuttosto il fatto che i Tarquiniesi uccisero trecento sette soldati romani fatti prigionieri.»

(Tito Livio, Ab Urbe condita, VII, 15)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tito Livio, Ab Urbe condita, VII, 12.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]