Francesco Giamberti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Giamberti

Francesco Giamberti (14051480) è stato un intagliatore italiano.

Fu il capostipite di un'importante famiglia di architetti ed artisti toscani che prenderanno il nome di Sangallo, forse per delle proprietà che aveva presso porta San Gallo a Firenze. Fu padre di Giuliano da Sangallo e di Antonio da Sangallo il Vecchio, nonno di Antonio da Sangallo il Giovane, Bastiano da Sangallo, e Francesco da Sangallo. Fu legnaioulo, intagliatore di mobili (anche per i Medici) e probabilmente anche capomastro al servizio di Cosimo il Vecchio[1]. Nel 1485 il figlio Giuliano commissionò un famoso doppio ritratto a Piero di Cosimo[2] di se stesso e del padre[3], a quella data già morto. Se nel ritratto di Giuliano viene raffigurato un compasso, in quello speculare del padre compare uno spartito musicale, forse per ricordare una sua attività come musicista.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "ragionevole architetto" dice Giorgio Vasari, Le vite de' più eccellenti pittori, scultori ed architettori- Vita di Giuliano da Sangallo
  2. ^ Giorgio Vasari, Le vite de' più eccellenti pittori, scultori ed architettori- Vita di Piero di Cosimo
  3. ^ I ritratti sono al Rijksmuseum di Amsterdam

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN80944464 · GND (DE136633099 · CERL cnp01156416 · WorldCat Identities (EN80944464
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie