Fischerinsel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 52°30′47.16″N 13°24′24.12″E / 52.5131°N 13.4067°E52.5131; 13.4067

Vista del quartiere con il ristorante Ahornblatt

Fischerinsel ("isola dei pescatori") è la parte meridionale dell'isola della Sprea nel quartiere Mitte di Berlino.

Inizialmente parte della città di Cölln, unita nel 1709 a Berlino, la Fischerinsel era, fino alla seconda guerra mondiale, uno dei quartieri più antichi e caratteristici di Berlino, noto con il nome di Fischerkietz ("quartiere dei pescatori").

Completamente distrutta dai bombardamenti, venne ricostruita dal 1967 al 1972 con un'edilizia residenziale a torri, costruite con il sistema di prefabbricazione a pannelli (Plattenbau), assumendo contemporaneamente l'attuale nome. Alcuni edifici antichi scampati ai bombardamenti furono ricostruiti altrove (come la locanda Zum Nußbaum al Nikolaiviertel). L'unico elemento antico che rimase fu il piccolo ponte Jungfernbrücke, collegamento con la terraferma ad ovest dell'isola.

Centro del quartiere era il ristorante Ahornblatt ("Foglia d'acero"), dalla caratteristica forma. L'edificio, importante esempio di architettura degli anni settanta fu abbattuto nel 2000, nonostante le numerose proteste, e sostituito da un albergo.

I progetti attuali prevedono la costruzione di ulteriori nuovi edifici ai lati della Gertraudenstraße, aumentando la densità abitativa dell'area.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA.VV., Berliner Wohnquartiere. Ein Führer durch 70 Siedlungen, Reimer Verlag, Berlino 2003, pp. 186–189.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]