Fika (sociologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fika all'aperto nell'estate svedese

La fika è una tradizione quotidiana in Svezia, che costituisce un'istituzione sociale in cui si beve un caffè, solitamente accompagnato da un dolce,[1] insieme ai colleghi di lavoro durante una pausa oppure con gli amici o la famiglia.[2][3]

La Svezia è tra i maggiori paesi consumatori di caffè al mondo[4] e la pratica di prendersi una pausa caffè insieme ad altre persone, almeno due volte al giorno (in genere alle ore 10:00 e alle 15:00),[5] è molto importante nello stile di vita svedese.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Durante la storia svedese, il consumo del caffè venne vietato in più occasioni, tra cui un editto del 1764 emanato da re Gustavo III, nel 1794 e fino agli anni 1820. Nonostante il divieto, il caffè continuò ad essere bevuto in Svezia.[6]

La parola svedese fika deriva da uno slang svedese del XIX secolo dove le sillabe di una parola vengono invertite in una metatesi: fika deriva infatti da kaffi, termine svedese arcaico che indica il caffè[7] (oggi kaffe). È in uso anche il termine fik, derivato per elisione da fika.

Tradizione[modifica | modifica wikitesto]

Una fika tradizionale consisteva originariamente in un assaggio di sette torte fatte in casa, ed era considerata una sorta di competizione fra i partecipanti per premiare chi avesse preparato quella migliore.[8]

Negli anni 1940 si diffuse tra le famiglie svedesi il ricettario Sju Sorters Kakor (Sette tipi di torte), che rapidamente entrò a far parte della cultura culinaria svedese. Si dice che ogni famiglia ne possieda almeno quattro copie, alcune delle quali ereditate da parenti, e che sia uno dei libri più influenti in Svezia, anche più della Bibbia.[9]

Nei tempi moderni la tradizione delle sette torte è andata scomparendo, ma il rituale del socializzare bevendo il caffè è un rituale consolidato in Svezia. Molte aziende svedesi obbligano i propri dipendenti ad effettuare la fika, offrendo loro anche bevande calde al fine di aumentare il benessere lavorativo e, conseguentemente, anche la produttività aziendale.[8] La tradizione è anche utilizzata come strategia di marketing: l'IKEA, nota azienda svedese di arredamento, ha infatti esportato questa tradizione in tutto il mondo nei suoi negozi e i possessori della carta fedeltà possono consumare senza limiti e gratuitamente il caffè svedese nelle aree di ristorazione interna.[10]

In Danimarca esiste una tradizione ottocentesca simile chiamata Sønderjysk Kaffebord (tavolino da caffè dello Jutland Meridionale), in cui vengono serviti 21 tipi di torte (sette secche, sette dolci e sette torte dure) accompagnate dal caffè.

Tipologia[modifica | modifica wikitesto]

Un classico caffè svedese con un dolcetto alla cannella (kanelbulle)

Sebbene la fika possa implicare "prendersi una pausa dal lavoro", spesso in questo caso si usa il termine, più enfatico, fikapaus (pausa caffè) o fikarast (break per la fika); le parole kaffepaus e kafferast vengono usati come sinonimi. Fika può anche significare semplicemente prendere un caffè con un amico al bar. Il termine implica bere caffè, quindi mangiare un tramezzino al bar non è fika; d'altro canto è comune bere del , mentre i più giovani possono bere limonata drink analcolici o latte al posto del caffè. Nonostante questo, una vera fika richiede il caffè.

Esiste anche la parola composta fikabröd (letteralmente "pane per la pausa caffè"), che indica l'insieme di biscotti, dolci e paste che tradizionalmente vengono mangiati insieme al caffè; le paste non dolci di solito non sono incluse (sebbene possano essere mangiate insieme al caffè). Fika è usato anche come nome per indicare fikabröd e caffè insieme.

Nella parte settentrionale della Svezia e in alcune aree rurali, il fika può significare il caffè preso da solo, senza nient'altro: Ta en kopp fika ("bere un caffè").

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) scandinavianfood.about.com: definizione del termine
  2. ^ La Fika: una tradizione mista ad uno stile di vita tutto svedese!, su insvezia.com.
  3. ^ Il segreto per lavorare felici? La "fika", in Focus.
  4. ^ (EN) Resource Consumption: Coffee consumption per capita Archiviato il 12 gennaio 2012 in Internet Archive.
  5. ^ Franci Grande, In Svezia si lavora più felici con la "fika", in il Giornale, 18 marzo 2016.
  6. ^ (SV) Kaianders Sempler, Gustav IIIs odödliga kaffeexperiment [Gustav III's immortal coffee experiment], Ny Teknik, 15 marzo 2006. URL consultato il 7 febbraio 2012.
  7. ^ (SV) Holm Pelle, Arnold Ekbo Sven, Bevingade ord: den klassiska citatboken, Ed. Bonnier, Stoccolma (1989) ISBN 978-91-34-50877-4
  8. ^ a b Elizabeth Hotson, Is this the sweet secret to Swedish success?, BBC, 13 gennaio 2016.
  9. ^ Bronte Aurell, What is Fika?, su scandikitchen.co.uk.
  10. ^ Lucia Peter, IKEA’s Afternoon Tea Menu Is Not Only Delicious, But Super Affordable, su bustle.com, 25 aprile 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Martin, Jane Roland, Coming of Age in the Academy: Rekindling Women's Hopes and Reforming the Academy, New York Routledge (2000) pagina 163

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]