Epsilon di macchina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In informatica l'epsilon di macchina è il più piccolo numero , appartenente a un dato insieme di numeri in virgola mobile, diverso in valore assoluto da zero, che sommato all' unità, dà un risultato diverso da 1. Se prendiamo due numeri in , per esempio e , per cui nell'insieme dei corrispondenti reali

,

si ottiene nel detto insieme

;

si verifica un fenomeno di cancellazione dei dati. Questo è dovuto al fatto che l'implementazione dell'aritmetica in virgola mobile nei comuni microprocessori è approssimata a causa della dimensione finita dei registri nei quali vengono memorizzati risultati e operandi. Tale numero rappresenta quindi, per esempio, la distanza tra 1 e il numero successivo rappresentabile in floating point, cioè secondo la precisione della macchina [1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Manca, p.31

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Davide Manca, Calcolo numerico applicato, Bologna, Pitagora Editrice, 2007, ISBN 88-371-1697-7.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica