Early adopter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il termine early adopter ("utente precoce", a volte indicato come trendsetter) indica un utilizzatore di nuovi prodotti, di nuovi servizi o di nuove tecnologie subito prima della loro diffusione di massa.

Quando si parla di early adopter, si fa riferimento, tipicamente, a utenti che contribuiscono allo sviluppo e al miglioramento dei servizi sperimentati fornendo un feedback disinteressato, utile per gli eventuali interventi correttivi, al produttore, distributore o agli addetti all'assistenza.

Gli early adopter sono considerati dalle aziende e dai fornitori di servizi come una risorsa essenziale per la messa a punto e per la valutazione qualitativa dei prodotti. Il termine fu usato per la prima volta da Everett M. Rogers in Diffusion of Innovations (1962)[1], la cui teoria prevede che la diffusione delle innovazioni passi attraverso l’adozione innanzitutto dei cosiddetti innovatori (che costituirebbero circa il 2,5% dei consumatori), poi degli utenti precoci o pionieri (14%), poi della maggioranza iniziale (34%), della maggioranza tardiva (34%) e infine dei ritardatari (16%).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Everett M. Rogers, Diffusion of Innovations, Free Press of Glencoe, Macmillan Company, 1962.