Duo per viola e violoncello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il duo per viola e violoncello è una formazione cameristica non particolarmente comune, per la quale tuttavia sono state scritte alcune composizioni significative.

Alcune sonate fanno uso di tale organico, come la sonata per viola G 18 di Luigi Boccherini o quella di Johann Georg Albrechtsberger. Alla produzione classica appartengono i duetti op. 14 di Václav Pichl, il duo op. 39 B. 525 di Ignaz Pleyel[1], sei duetti op. 9 (1816) di Franz Danzi[2] e il noto duo "con due paia di occhiali obbligati" (1796 ca.) di Ludwig van Beethoven[3]. Il genere ha ricevuto alcuni contributi significativi nel Novecento: composizioni per tale organico sono la sonata per viola e violoncello (1916) di George Templeton Strong, lo Scherzo per viola e violoncello (1934) di Paul Hindemith, il duo (1953) di Walter Piston, la Sonatina per viola e violoncello op. 378 (1959) di Darius Milhaud.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ignaz Pleyel, Duo pour Violoncelle et Viola, Offenbach sur le Mein, Jean André.
  2. ^ Riley (1983), p. 145.
  3. ^ Peter Bates, Duo for viola & cello in E flat major ("With two eyeglasses obbligato"), WoO 32, allmusic.com. URL consultato il 15 febbraio 2014 (archiviato il 15 febbraio 2014).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Maurice Winton Riley, Storia della viola, ed. it. a cura di Elena Belloni Filippi, Firenze, Sansoni, 1983.
Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica