Discussione:Tablet computer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Proposta di unione con Tablet PC???[modifica wikitesto]

Secondo me la proposta di unione non è condivisibile, in quanto si parla di due tipi di dispositivi elettronici profondamente differenti. I tablet "new school" sono molto più simili ad un grosso smartphone che non ad un PC, come possono essere paragonati ad un Tablet PC? --Mastazi (msg) 21:26, 20 apr 2011 (CEST)

I tablet PC, come scritto nella voce stessa, si dividono in tre categorie:

  1. Tablet PC puri, che sono descritti in questa voce e sono comunque sia dei computer, ma con funzionalità aggiuntive, inoltre persino i telefonini ora come ora possono essere paragonati a dei computer (con funzionalità differenti, ma simili rispetto a questi)
  2. Tablet PC Convertibili che in pratica sono dei portatili portatili
  3. Tablet PC Ibridi, che sono una via di mezzo delle due precedenti categorie--A7N8X (msg) 10:39, 21 apr 2011 (CEST)
I Tablet PC sono device molto diversi dai Tablet computer e sono entrati in commercio circa 10 anni prima. Essendo però dispositivi "di nicchia", molto meno diffusi di questi ultimi, spesso il termine Tablet PC viene usato impropriamente per riferirsi ai tablet in generale. L'unione delle due voci mi sembra quanto mai fuori luogo. VIsto che il tl {{U}} giace sulle voci da un po' di tempo ma non si vede consenso sull'unione (al massimo il contrario) mi assumo la responsabilità di rimuoverlo. --τino 032 (contattami) 11:59, 18 giu 2011 (CEST)

L'universo dei tablet[modifica wikitesto]

Leggo su nòva-Il Sole 24 Ore del 26 giugno u.s. un articolo che inizia così:

« Non sono destinati a sostituire il pc, che vanta ergonomia e vantaggi che i tablet non possono avere perché studiati per fruire contenuti e non per produrli. Ma le tavolette si stanno imponendo… »

(Mario Cianflone e Luca Figini, Quattro cuori per una tavoletta.)

I due autori fanno un confronto tra i sistemi operativi più usati per i tablet: iOS, Android, Windows 7 e BlackBerry Tablet OS. A me questa descrizione è risultata molto chiara: il normale PC è uno strumento sia di creazione sia di fruizione di contenuti, mentre il tablet è uno strumento di fruizione di contenuti. Sono andato a vedere cosa c'è scritto qui su Wikipedia, ma ora ho le idee molto meno chiare!

Leggo Tablet PC: "computer portatile che, grazie alla presenza di uno o più digitalizzatori, permette all'utente di interfacciarsi con il sistema direttamente sullo schermo mediante una penna e, in particolari modelli, anche le dita". Leggo Tablet computer e trovo nell'incipit: "computer di dimensioni compatte che come primario sistema di input utilizza uno schermo controllato da una penna o tramite dita invece che una tastiera e un mouse". Ma allora che differenza c'è? Continuo a leggere con questa domanda in testa, poi arrivo al paragrafo "Peculiarità" e trovo l'avviso: Per approfondire, vedi la voce Tablet PC. Ma allora ditelo che state scherzando!--Sentruper (msg) 08:58, 5 lug 2011 (CEST)

La differenza ci sarebbe. I tablet PC sarebbero anche dei personal computer a tutti gli effetti, i tablet computer sono dei dispositivi più limitati. Certo non è spiegata in maniera chiara, anzi si fa un sacco di confusione.--τino 032 (contattami) 12:02, 5 lug 2011 (CEST)
Vorrei svolgere una considerazione che spero possa essere utile. Nella pagina «Information and Communication technology» c'è stata una discussione. Un utente ha proposto di spostare il titolo dall'inglese all'italiano "Tecnologie dell'informazione e della comunicazione". Anche io ho partecipato ed ho detto sì. Perché penso che trovarla scritta in italiano la renda comprensibile a tutti. E poi perché non mi piace questa sudditanza alla lingua inglese.
A me sembra che le voci tablet PC e tablet computer abbiano attinto molto dalla versione inglese. Secondo la mia modesta opinione, se noi ragionassimo con la nostra testa invece che fare i sudditi della wikipedia in inglese, anche queste due voci sarebbero più comprensibili.--Sentruper (msg) 08:22, 6 lug 2011 (CEST)

Io continuo a dire che le voci andrebbero unite o specificare il fatto che quella descritta in questa pagina corrisponde a una delle tre varianti (tablet puri) dei Tablet PC, comunque per rispondere alla citazione, anche con questi dispositivi si possono creare contenuti, anzi ci si riesce anche con un normale smartphone (contenuti come documenti excell, ecc), quindi non bisogna farsi forviare da quello che dicono i pubblicitari o dai loro recensori.--A7N8X (msg) 19:29, 25 ago 2011 (CEST)

Penso che le nostre voci allo stato attuale siano relativamente ordinate, ho visto quelle su en.wiki e lì c'è molta più confusione. Sull'unione avrei qualche dubbio, penso che ci siano materiale e differenze sufficienti per due voci distinte, più che altro la voce tablet computer sarebbe da ampliare. Oltre al tipo di digitalizzatori od alla presenza della tastiera fisica, attualmente tra i tablet pc ed i tablet computer c'è in genere una netta differenza di architettura hw (x86 e x86_64 i tablet PC, ARM i tablet computer) e di sistema operativo impiegato. I tablet PC derivano dai computer portatili, mentre i tablet computer nascono e si configurano più come smartphone "ingranditi". Il problema è che si tratta di una questione troppo recente ed in via di evoluzione, bisogna vedere per quanto tempo ancora persisteranno delle vere differenze. Imho è difficile scrivere una voce in stile enciclopedico su un argomento attualmente poco chiaro in se. Tutto quello che ho appena detto è chiaramente opinabile e non conosco una letteratura "scientifica" in merito, non saprei nemmeno se esiste, per cui vedo difficile rovare delle fonti veramente inequivocabili. --τino 032 (contattami) 19:59, 25 ago 2011 (CEST)

Il tipo di digitalizzazione non e sufficiente per distinguere le due voci, che comunque possono rimanere divise, ma a patto di indicare che si tratti di una particolare variante del tablet pc (essendo dei tablet puri per l'appunto, basta leggere la relativa sottosezione), l'architettura hardware è discriminante solo in parte dato che usciranno telefonini con architettura x86 (quella dei normali PC) e esistono PC con architettura del processore come quella dei cellulari, il sistema operativo è l'unico punto che forse può essere realmente preso in considerazione, dato che modifica profondamente la funzionalità di un dispositivo ed è questa che assieme alle interfacce di input che determina la tipologia/classe di dispositivo. Allo stato attuale la voce è solo un estesa e approfondita descrizione della sezione Tablet puri della voce Tablet PC, che ripeto può rimanere una voce a se stante, ma deve indicare che si tratta appunto di una variante del tablet PC.--A7N8X (msg) 21:49, 25 ago 2011 (CEST)

Come per l'architettura hw, anche sui sistemi operativi non ci sono (più) confini netti, basta pensare che Windows 8 avrà anche una versione per ARM (ergo tenterà di affacciarsi sul settore tablet computer). Anche linux gira su ARM ed esistono dei port di Ubuntu addirittura su smartphone. È un gran casino :D Ciò non toglie che hai ragione, la voce sui tablet computer andrebbe migliorata (ampliata, e bisogna mettere in chiaro le definizioni). --τino 032 (contattami) 22:20, 25 ago 2011 (CEST)

Faccio un tentativo--A7N8X (msg) 18:18, 26 ago 2011 (CEST)

Spostare la voce in Tablet puri[modifica wikitesto]

Propongo questo spostamento dato che i "dispositivo descritti" forniscono solo la funzione "tablet" e tutti i dispositivi "tablet puri" sono descritti in questa pagina--A7N8X (msg) 19:53, 26 ago 2011 (CEST)

I Tablet Computer ed i Tablet PC sono dispositivi diversi[modifica wikitesto]

Trovo imbarazzante che ci sia ancora così tanta confusione tra Tablet PC e Tablet Computer, dispositivi che sono estremamente diversi ed evidentemente diversi, e che le voci "Tablet PC" e "Tablet Computer" siano costantemente modificate in modo da cercare di creare una qualche unione tra queste due categorie di dispositivi che, per il momento, di fatto nulla hanno in comune se non parte del nome.

I Tablet PC, o Tablet Personal Computer, sono PC completi, dotati di sistema operativo desktop completo. Esistono dai primi anni '90 all'interno dei vari progetti di Pen Computing e sono diventati (in modo molto modesto) famosi tra il 2000 ed il 2010 grazie a Microsoft e al progetto Tablet PC (Windows XP Tablet PC Edition, e funzionalità aggiunte in Windows Vista e Windows 7) ed UMPC/Origami. Hanno vari formati: i Tablet PC "puri" (chiamati "puri" in Italia e "Slate" in inglese); "puri" nel senso che sono privi di tastiera e sono solo schermo, i Tablet PC "convertibili", con schermo rotante, e gli "ibridi", con tastiera agganciabile e sganciabile. Per oltre dieci anni i con il termine "Tablet PC puri" sono stati definiti dispositivi PC completi, dotati di un sistema operativo Windows/Linux/MacOS completo, dotati (generalmente) di connettività estrema cablata e WiFi/UMTS/3G e privi di tastiera. I Tablet PC sono normali PC portatili, semplicemente si usano (anche) con dita e penna.

I Tablet Computer, o "tablet", sono invece i dispositivi che hanno successo oggi, che si trovano ovunque, che hanno un sistema operativo (iOS, Android, ecc) generalmente di derivazione mobile e non desktop. Non sono "Tablet PC puri" (e poi, puri in che senso?), anche perchè non sono Personal Computer nè sono assimilabili ai PC portatili, non si differenziano per la connettività ma per sistema operativo e quindi funzionalità. Un Asus Eee Pad Transformer, con montato Ubuntu per ARM, diventa un PC vero e proprio e quindi un Tablet PC, con Android resta un Tablet Computer.

Utilizzo Tablet PC dal 2005 e Tablet Computer da quando ci sono, non è difficile capire la differenza. Cerchiamo di tenerla a mente quando ampliamo le voci o cerchiamo di creare definizioni più chiare per questi dispositivi.

Prima di tutto firmati. Seconda cosa non è vero che si sta unendo le due voci, ma si sta creando un collegamento tra le due voci, le quali per forza di cose sono molto vicine tra loro (i tablet computer rispecchiano perfettamente la definizione di tablet pc puri presente nella voce tablet pc, per cui è un ottima voce), inoltre nella voce è stata spiegata bene al differenza tra i primi dispositivi tablet pc puri e i moderni tablet e rispecchia perfettamente quello che hai detto, per il fatto della funzionalità è scritto nella voce in cosa si differenziano questi due.
Non è per dire, l'hai scritto tu stesso cosa indica il termine "puro", inoltre stai facendo confusione sulle connessioni, perché non mi risulta che quelli che tu chiami tablet pc puro sia munito di connessione umts e 3g se non gli ultimi modelli, ma solo quelli che chiami tablet computer, inoltre i tablet pc puri non sono normali pc portatili, perché anche solo ad occhio si vede l'enorme differenza fisica e di periferiche d'input. Inoltre per come è stata ridisposta la voce risulta iniqua e stravolte la voce stessa rispetto alla seguente versione e alla versione in altre lingue, per questo viene ripristinata--A7N8X (msg) 17:00, 30 ago 2011 (CEST)
Salve a tutti; mi intrometto nella discussione cercando di offrire qualche spunto che possa aiutare anche se la questione è difficile e complessa e, per ragioni che spiegherò, non so quanto io possa essere d'aiuto in quanto posso fornire solo fonti limitate per ciò che scrivo. Anche io, come l'anonimo, sono un utilizzatore storico di Tablet PC con Windows (primo tablet, a cui ne sono seguiti molti, è del 2007) anche se per esigenze professionali (sono il responsabile dei contenuti del principale sito italiano sui tablet, online dal 2003, e faccio consulenze per aziende e università presentando e consigliando i tablet) ho con il tempo iniziato ad usare un po' tutto. Negli ultimi anni ho anche provato a risistemare un po' la voce "Tablet PC", ed avevo anche creato io questa voce "Tablet Computer" dopo l'uscita dell'iPad e la conseguente confusione di termini (anche se, vedo dalla cronologia, non ero loggato quando l'ho creata). Ai tempi (marzo 2010) avevo anche creato la distinzione Tablet PC/Tablet Computer sulla versione inglese di Wikipedia, vedendo che erronamente continuavano ad inserire l'iPad tra i Tablet PC. Questo lo dico per dire che sono utente di Wikipedia da anni e ho già collaborato a queste voci come persona che conosce i dispositivi di cui parla perchè quotidianamente ci lavora, e ci vive presentandoli. E qui arriviamo ai problemi, perchè, perlomeno per quanto riguarda l'Italia, la principale fonte è il mio sito e dato che usare me stesso come fonte è ridicolo, cercherò di argomentare per bene ogni cosa.
Per prima cosa cerco di spiegare perchè in genere si distingue tra Tablet PC e Tablet Computer, e quindi perchè ai tempi ho creato la divisione di voci che poi molti hanno proposto di annullare, sempre senza successo. La distinzione base è quella detta dall'anonimo sopra, che poi avevo scritto anni fa sul mio sito: i Tablet PC (che in Wikipedia EN hanno recentemente rinominato per chiarezza "Tablet Personal Computer") sono Personal Computer normalissimi (anche se talvolta con forme strane) che si usano anche con la penna o con le dita. Ma, di fatto, sono PC normalissimi: hanno Windows (o in rari casi MacOS o qualche distribuzione desktop di Linux) e supportano qualsiasi periferica o programma (ovviamente con le limitazioni hardware del caso, su un Tablet PC dotato di processore Atom non ci gira Crysis). I Tablet PC, insomma, sono un "sottogruppo" dei PC portatili e non c'è alcun modo di non vederli come tali perchè del PC Portatile, forma ed occasionalmente tastiera esclusa, hanno tutto (vedi anche dopo). I Tablet Computer sono, invece, dispositivi non definibili come "PC" (nell'accezione ormai "classica" del termine, ovvero macchine con una edizione desktop di Windows, quella insomma resa celebre dalle pubblicità Mac/PC) per varie ragioni (in genere, come aveva detto l'anonimo qui sopra, si guarda alle funzionalità del sistema operativo... insomma, se l'iPad montasse MacOS sarebbe un Tablet PC, avendo iOS, di derivazione mobile, è un Tablet Computer). La linea, lo so bene, è sottile, in particolar modo per via del fatto che iOS ed Android acquistano funzionalità giorno dopo giorno. Inoltre è un po' ridicolo che se ha Android è un Tablet Computer, se gli metto Ubuntu per ARM è un Tablet PC... in ogni caso negli ultimi dieci anni la distinzione è stata questa: un Acer Travelmate C110 era un Tablet PC, mentre un Nokia Communicator era uno Smartphone o al massimo un "internet Tablet".
Relativamente poi al caso specifico dei "Tablet PC puri"... A seguito della presentazione di Windows XP Tablet PC Edition nel 2001 i Tablet PC sono stati proposte in varie forme. C'erano i convertibili, che sono i più simili ai PC portatili anche dal punto di vista estetico, c'erano i cosiddetti "ibridi", con la tastiera che poteva essere agganciata e sganciata (tastiere particolari con aggancio particolare, non valgono le normali tastiere USB) e c'erano gli Slate, ovvero i Tablet PC fatti di solo schermo, senza tastiera, com'erano gli Stylistic di Fujitsu. Il termine "Slate", però, veniva (e viene) usato quasi unicamente nei paesi anglofoni: qui in Italia questi Tablet PC privi di tastiera li si è sempre definiti "puri". Adesso, francamente non so chi sia stato il primo che ha usato questo termine e perchè visto che "Slate" non si traduce con "Puro" ma, comunque, è una cosa comunemente usata in Italia tra il 2002 ed il 2010. Fonti però non posso fornirne a meno di citare il mio sito, il che appunto non sarebbe corretto (se faccio una ricerca su Google cercando "Tablet PC Puro" limitando al periodo 2001-2010 compaiono quasi unicamente miei articoli purtroppo, anche se in alcuni casi come http://www.piroplastic.com/tecnologia/hp-lancia-hurican.html e questo http://www.bitcity.it/news/844/ il termine viene usato e, appunto, viene usato per macchine Windows). Personalmente posso solo dire che, prima di leggere questa pagina di Wikipedia, non ho mai sentito usare il termine "Tablet PC puro" se non per indicare macchine con sistema operativo "completo" Windows/MacOS/Linux prive di tastiera; allo stesso modo non ho mai sentito usare su siti anglofoni il termine "Slate Tablet PC" per indicare macchine Andoroid o l'iPad, mentre indica comunemente le varie macchine Windows senza tastiera (in modo maggiore poi da quando HP ha lanciato lo Slate 500).
Riguardo alla connettività e alle periferiche di input, la quasi totalità dei Tablet PC Windows moderni ha connettività 3G/UMTS integrata (sarebbe comunque sempre implementabile via chiavetta visto che nessuno tra i vari Tablet PC prodotti negli ultimi dieci anni è privo di porte USB) e tutti hanno almeno la connettività WiFi (era d'obbligo per le specifiche Microsoft del 2001). La connettività 3G/UMTS è comparsa gradualmente con lo sviluppo delle tecnologie ma già nel 2006 molti Tablet PC la integravano (famoso in questi anni era il Flybook che aveva praticamente ogni porta esistente e si poteva connettere con ogni standard senza fili esistente). Riguardo alla connettività cablata e alla differenza con i PC portatili mi permetto di dissentire nel modo più assoluto con quello che dice A7N8X: tutti i Tablet PC prodotti dal 2001 ad oggi dispongono della normale connettività presente in un normale PC Portatile (normale ovviamente a seconda dell'epoca; in ogni caso tutti, e ripeto tutti, hanno almeno USB, VGA e WiFi -anche se nei modelli più recenti la VGA è stata esclusa in favore della HDMI-; in alcuni casi possiedono PCMCIA, Firewire, DVD, eccetera). L'unica differenza tra Tablet PC e PC Portatili potrebbe essere, forse l'assenza della tastiera fisica in alcuni modelli ma questa è sostituita da tastiere virtuali e riconoscimento della scrittura che sono presenti in ogni versione di Windows a partire dalla XP Tablet PC Edition. Direi che non esiste alcun modo di non vedere un PC portatile pienamente completo e funzionale in un qualsiasi Tablet PC. Allo stesso modo direi invece che non c'è modo di vedere un PC portatile completo e funzionale in un iPad o in una macchina Android anche molto accessoriata come può essere l'Asus Transformer.
Ed è questo, in fondo, che fa la differenza tra Tablet PC e Tablet Computer, ed è per questo che, ai tempi, avevo creato la distinzione tra pagine che è tuttora mantenuta.
Detto questo, personalmente propongo di rimuovere il collegamento ai "Tablet PC puri" che è presente nella voce "Tablet PC" in quanto rimanda a dispositivi che (poco o nulla) hanno a che fare con i Tablet PC.
Per quanto riguarda l'utilizzo del termine "tablet puro" in questa pagina che parla di Tablet Computer, posso proporre al massimo una votazione. Sono il responsabile di uno dei principali siti europei sull'argomento, possiedo cinque tablet Windows od Android e per professione leggo notizie sui tablet che vengono da tutto il mondo. Questa è assolutamente la prima volta che sento usare il termine "tablet puro" per definire un dispositivo non-Windows. Personalmente penso che non debba essere usato.
Allo stesso modo propongo una revisione della sezione relativa alla storia dei Tablet Computer: essendo dispositivi di derivazione mobile e non evoluzione dei Tablet PC con Windows, non vedo che senso abbia presentarli come tali.
Da modificare è quindi anche la distinzione in base alla connettività: Tablet PC e Tablet Computer (come spero di aver spiegato) non si distinguono per la connettività ma per l'essere i primi "PC portatili evoluti" mentre i secondi "smartphone evoluti".
--UCDS (msg) 16:20, 10 sett 2011 (CEST)
Più sintesi prego e quando citi una frase usa le virgolette e di citarla correttamente "Questi dispositivi hanno una connettività cablata e Wi-Fi del tutto paragonabile a quella dei PC fissi e portatili, inoltre hanno funzionalità derivate da questi ultimi e vincolata dalla funzionalità dello schermo tattile come importante fonte d'input, inoltre esattamente come i PC possono utilizzare la chiavetta Internet per la navigazione tramite rete mobile.", per quanto riguarda il fatto delle porte non vedo il problema dato che non sono specificate, visto il periodo prolungato nel tempo e le diverse offerte di mercato, specificare il tutto appesantisce inutilmente la pagina, comunque per il fatto del primo dispositivo a connessione mobile è interessante e da inserire.
Per quanto riguarda i Tablet PC dovresti leggere meglio la voce, l'iPad è nella sezione tablet puri, sezione che ha un template di approfondimento che porta qui (quindi è solo un introduzione a questa voce) e non lo confonde con gli altri tablet PC.
Come hai detto tu la differenza è minima tra i tablet PC (per la precisione Tablet PC puro) e Tablet computer "I Tablet Computer sono, invece, dispositivi non definibili come "PC" (nell'accezione ormai "classica" del termine, ovvero macchine con una edizione desktop di Windows, quella insomma resa celebre dalle pubblicità Mac/PC) per varie ragioni (in genere, come aveva detto l'anonimo qui sopra, si guarda alle funzionalità del sistema operativo... insomma, se l'iPad montasse MacOS sarebbe un Tablet PC, avendo iOS, di derivazione mobile, è un Tablet Computer). La linea, lo so bene, è sottile, in particolar modo per via del fatto che iOS ed Android acquistano funzionalità giorno dopo giorno. Inoltre è un po' ridicolo che se ha Android è un Tablet Computer, se gli metto Ubuntu per ARM è un Tablet PC... in ogni caso negli ultimi dieci anni la distinzione è stata questa: un Acer Travelmate C110 era un Tablet PC, mentre un Nokia Communicator era uno Smartphone o al massimo un "internet Tablet"", ma questo perché si deve considerare questi terminali per via del software (che comunque sia hanno le stesse potenzialità dei classici software da PC fissi o dei altri tablet PC puri) o per la loro struttura generale (sono delle tavolette costituite da uno schermo tattile)?, in entrambi i casi sia i Tablet PC puri che Tablet computer hanno le stesse potenzialità o non si scostano di tanto.
Per quanto riguarda la sezione "storia" è del tutto in linea con le versioni in lingua straniera della pagina, inoltre contribuisce a definire la differenza tra questi e i PC ed i primi modelli di tablet, comunque si revisionerà il distingui tra i tablet PC (puri) e i tablet computer--A7N8X (msg) 17:29, 20 set 2011 (CEST)

Per tablet PC puro e questo, mentre per il Flybook ho visto solo tablet convertibili--A7N8X (msg) 17:36, 20 set 2011 (CEST)

Scusa se non sono stato sintetico, volevo essere il più chiaro possibile. Dalla tua risposta, però, vedo che, purtroppo, non ne sono stato capace.
Tu chiedi "perché si deve considerare questi terminali per via del software (che comunque sia hanno le stesse potenzialità dei classici software da PC fissi o dei altri tablet PC puri) o per la loro struttura generale (sono delle tavolette costituite da uno schermo tattile)?" e dici che "in entrambi i casi sia i Tablet PC puri che Tablet computer hanno le stesse potenzialità o non si scostano di tanto".
Alla domanda, risponderei: perchè, per quanto posso aver visto nei passati dieci anni, si è quasi sempre fatto così. La struttura dei Tablet Computer, dei Tablet PC puri (o Slate PC) è simile, ma è simile anche a quella degli eBook reader. ::Tra questi dispositivi però cambiano le potezialità, che ribadisco, non sono le stesse.
Le potezialità/funzionalità di quello che io definisco un Tablet PC puro (ad esempio il Lenovo IdeaPad P1 che tu hai citato dal mio sito personale) sono le stesse di un qualsiasi PC desktop. Con il Lenovo IdeaPad P1 io posso usare QUALSIASI periferica per PC (stampanti, scanner, schede TV, dischi NAS, schermi esterni, ...) e QUALSIASI applicazione per Windows (MS Office, Photoshop, Call of Duty, Age of Emprires, VLC, ....), ma posso anche interfacciarlo con qualsiasi dispositivo (Smartphone, Kinect, macchine fotografiche, ...). Con quello che io definisco un Tablet PC puro quale il Lenovo IdeaPad P1 io insomma posso sostituire in pieno un PC Desktop per tutto (poi ovviamente visto che ha un processore Atom i programmi saranno lenti, ma comunque funzioneranno senza problemi e senza dover smanettare alcunchè).
Anche per il Tablet PC di Dell (articolo sempre tratto dal mio sito) è un Tablet PC in quanto PC: ha Windows, ha le porte e le potenzialità di un PC. Sarà lento, ma lo posso usare in sostituzione di un PC (e davvero: io adesso sto usando un Fujitsu Q550 che ha lo stesso hardware del Lenovo P1 o del Dell Peju ed è il mio unico PC).
Le potenzialità/funzionalità di quello che io definisco un Tablet Computer sono diverse: un iPad od un Tablet Android non può essere interfacciato se non con una quantità ridotta di periferiche (e non solo per la mancanza di porte, per via del sistema operativo) e utilizza programmi diversi (anche se in alcuni casi simili o compatibili) rispetto ad un PC desktop. Insomma, un iPad o un Tablet Android non possono sostituire un PC desktop, perchè non sono Personal Computer, non hanno un sistema operativo da Personal Computer, non hanno potenzialità da Personal Computer, non hanno compatibilità da Personal Computer. Se avessi solo un iPad od un Tablet Android, non potrei fare un frammento delle cose che faccio con un Tablet PC puro come il mio Fujitsu Q550.
Perchè si deve considerare questi terminali per via del software? Perchè se cambio il software cambio tutto: con Windows 7 il mio Q550 (od il Lenovo P1 od il Dell Peju che tu hai citato dal mio sito) è un PC completo che posso usare per fare tutto mentre se gli installo iOS o Android il Q550 diventa un dispositivo castrato in funzionalità, potenzialità e compatibilità che in alcun modo può essere considerato un PC vero. E se non può essere considerato un PC, tantomeno un Tablet PC.
Detto questo, poi chiudo per sintesi, ripeto che mai ho mai visto negli ultimi anni usare il termine "Tablet PC Puro" come lo usi tu. MAI. E nemmeno sono riuscito a trovare altre pagine che usino il termine riferito ai Tablet Computer. E la divisione in base alla connettività resta anch'essa un caso unico (Wikipedia ENG utilizza una divisione che rispecchia il paradigma "era PC" per i Tablet PC ed "era post-PC" per i Tablet Computer) e di fatto errato perchè anche alcuni dei primi Tablet PC avevano connettività estesa.
--UCDS (msg) 18:02, 23 sett 2011 (CEST)

Già la situazione è più chiara, comunque per il discorso delle periferiche esterne la situazione non è così marcata, con il playbook di rim si ha l'uscita HDMI esattamente come il tuo Fujitsu Q550 e si può usare uno schermo esterno, le stampanti wireles possono essere usate sia dai tablet PC che tablet computer, non si può avere un tablet computer che si connette e costituisce la rete LAN con i computer e sfruttare le diverse macchine della stessa rete, a meno che non si usa applicazioni esterne. Per quanto riguarda i programmi, si non possono usare quelli microsoft, ma esistono anche tablet PC linux e non credo che loro possono usare i programmi microsoft se non tramite macchina virtuale eppure non per questo viene declassato, casomai bisogna vedere se ci sono programmi paragonabili e verificare l'eventuale usabilità dei file per altri sistemi per PC quali appunto microsoft, dato che sia i programmi e la compatibilità dei file c'è non si può considerare questo punto valido.

Per quanto riguarda i termini tablet pc puro, le pagine che avevo linkato servivano appunto a evidenziare articoli in cui si usa tale termine (che è presente nel titolo delle due recensioni), per quanto riguarda la suddivisione ora è divisa in 1° e 2° generazioni ed è stata corretta la sezione connettività, che verrà ulteriormente rivista, così come l'interoperabilità con in PC.--A7N8X (msg) 19:40, 23 set 2011 (CEST)

Beh, può sembrare poco marcata ma quanto ce l'hai in mano uno di fianco all'altro la differenza c'è (anche se creando le giuste Apps le differenze possono ridursi). Con il mio Q550, senza impostare o smanettare alcunchè, posso usare ogni periferica e connettermi ad ogni infrastruttura di rete, ma soprattutto creare, visualizzare o modificare qualsiasi documento o formato di file. Con un Tablet Computer come l'iPad o un Tablet Android (perlomeno al momento) non posso farlo.
Ho delle proposte:
- togliere il termine "Tablet PC puri" a meno che non si riesca a trovare un uso significativo del termine per indicare dispositivi non-Windows. Gli esempi da "il Tablet PC Italico" e "www.tabletpc.it" andrebbero esclusi in quanto sono i miei siti e sarebbe assurdo autocitarsi come fonte. Si potrebbe usare il termine più internazionale "Slate": "Slate PC" per i dispositivi Windows e "Tablet Slate" per i dispositivi di derivazione mobile.
- va tolto il riferimento a "Tablet PC" come voce principale. Questo per due ragioni possibili:
1) o si crea una netta distinzione tra Tablet PC e Tablet Computer (cosa che, a mio parere, è preferibile in quanto, a mio parere, andrebbe fatta la distinzione tra Tablet PC che si sono "generati" dai PC e Tablet Computer che si sono "generati" dal mondo mobile. Poi ovviamente si scrive che, nel corso dell'evoluzione, i due prodotti si stanno indirizzando verso un punto comune ma restano comunque due cose diverse, un po' come i medici psichiatri e gli psicologi psicoterapeuti che hanno alle spalle due basi diverse, due strade di formazione diverse e due filosofie diverse ma che alla fine fanno quasi le stesse cose, e guai a dare dello psicoterapeuta ad uno psichiatra e viceversa)
2) o si vuole radunare i due dispositivi in un unico schema logico (come è adesso con la parte della storia dei Tablet Computer divisa secondo lo scherma "PC vs post-PC", comunque a mio parere non corretta in quanto i Tablet PC "dell'era PC" esistono e sono vivissimi mentre questa divisione fa pensare a generazioni autoescludenti). In questo caso, però, i Tablet Computer rappresentano l'area principale (il Tablet Computing) ed i Tablet PC un'area secondaria (in quanto secondo questa logica sono una delle varianti dei Tablet Computer, quelli con piene funzionalità PC).
Come ho già detto, secondo me sarebbe più corretto riproporre una divisione, segnalando però che le due strade, diverse per origine e percorso, si stanno unendo e i dispositivi Windows-based e "di origine mobile" avranno presto (penso al massimo un paio d'anni) le medesime funzionalità e potenzialità.
In ogni caso, a mio parere, va tolto il termine "Tablet PC puro" se non come sinonimo di "Slate PC". Questo ovviamente a meno che non si riesca a trovare un significativo uso del termine per identificare dispositivi non-PC come l'iPad o un qualsiasi Tablet Android... personalmente non l'ho mai utilizzato se non per indicare Tablet PC senza tastiera nè l'ho mai visto utilizzare al di fuori dell'ambiente Tablet PC (inteso come dispositivi Windows-based di origine Microsoft).
--UCDS (msg) 11:48, 24 sett 2011 (CEST)

Il termine "Tablet PC puro" può essere convertito in "Tablet puro" e già così si toglie il problema sul riferimento ai tablet PC o tablet computer, infatti così si riesce a definire entrambi i dispositivi senza creare problemi, dato che si evidenziano solo i dispositivi completamente e solo touch, ma senza inglobare i bookreader.
Per quanto riguarda la suddivisione che ora è presente, si utilizza il termine generazione, ma con generazione non s'intende che non vengono più prodotto (per esempio con le console guarda questo template riassuntivo), anche se il mercato si sta spostando sempre di più nei confronti della seconda generazione, comunque si può sempre specificare nella voce.
Per quanto riguarda la storia la suddivisione in sottosezione non è necessaria, dato che già così sono suddivisi sia cronologicamente che visivamente da una riga bianca, inoltre da come hai detto le due strade molto probabilmente si uniranno e i prodotti sono comunque sia molto simili e quindi una convivenza in un unica voce è accettabile, ovviamente evidenziando le differenze dei due prodotti (come già fatto ed eventualmente da marcare ulteriormente, ma senza creare un ulteriore suddivisione nella sezione storia, ma eventualmente evidenziare a quale branca di dispositivi riguarda un determinato evento)--A7N8X (msg) 15:36, 24 set 2011 (CEST)

Togliere il termine "PC" quando si parla di dispositivi con sistema operativo iOS od Android, che non sono Personal Computer, è essenziale, ma anche il termine "puro" deve essere eliminato o, al massimo, usato in modo molto attento.
Il termine "puro" non è mai stato utilizzato per identificare dispositivi come l'iPad od i Tablet Android, e andrebbe tolto anche solo per questo motivo. Va tolto anche perchè fuorviante: rimanda ad un contesto qualitativo, mentre il termine non corrisponde ad un significato di "purezza", come se alcuni tablet fossero "puri" e gli altri "inpuri". Si tratta semplicemente di un modo per identificare la FORMA di un dispositivo: i Tablet PC con la forma di un normale PC portatile sono stati sempre definiti "convertibili" perchè hanno lo schermo che ruota e quindi possono essere convertiti da PC portatile "normale" a Tablet PC; i Tablet PC senza tastiera, che in inglese sono sempre stati identificati come "Slate Tablet PC" o più recentemente solo "Slate PC" sono stati, in Italia e solo in Italia, definiti "puri" nel senso che non avevano la tastiera. Unicamente una questione di forma, e comunque sempre riferito ai dispositivi PC.
Il termine "puro", così come è utilizzato in questa voce, è errato. Non esiste alcuna fonte che classifica i Tablet Android/iOS come "puri". Usare questo termine è una scelta del tutto arbitraria e, soprattutto, non ha alcun tipo di senso. Definire i Tablet Computer "Tablet Puri" ha lo stesso senso di definirli "Tablet Marini" o "Tablet Indiani": semplicemente, non esiste ragione per chiamarli in questo modo nè è possibile identificare fonti che evidenzino la diffusione di questo termine.
A meno che venga trovata una ragione per utilizzare il termine "puro" per identificare i Tablet Computer, e per dire che "Un tablet puro, tablet computer o più semplicemente tablet, è una delle varianti dei tablet PC" questa voce va profondamente rivista e ricostruita basandosi su fonti affidabili, e nei prossimi giorni provvederò a creare una versione il più possibile precisa, documentata ed obiettiva, riprendendo gli spunti utilizzati dalla versione inglese di Wikipedia.
--UCDS (msg) 11:48, 24 sett 2011 (CEST)

Il fatto che nella voce e nell'interazione si presente il termine puro è solo perchè si parla di più dispositivi, nella voce ora non viene usato il termine puro per definire i tablet computer;
L'incipit inizia così e fa riferimento ai tablet PC perché si parla appunto di più dispositivi e perché i tablet computer sono particolarmente simili ai tablet PC puri;
Tablet con android e windows (annuncio dello stesso) Questo per evidenziare quanto sia inutile o perlomeno è troppo presto iniziare una crociata sui termini, dato che ti ho fornito un esempio di un tablet PC (in questo caso ibrido) che funziona anche come un tablet computer.--A7N8X (msg) 19:07, 26 set 2011 (CEST)


Tablet PC puri (Slate PC) o tablet computer?[modifica wikitesto]

Di quale dei due tipi di dispositivi parla la pagina? Perchè veramente non riesco a capirlo... Sono dispositivi diversi: i primi sono tablet PC (personal computer) che possono essere benissimo utilizzati per produrre contenuti (tipo l'HP Slate 500), gli altri no (sono computer e basta) perchè fruiscono soltanto dei contenuti (oltre a montare sistemi operativi diversi, per smartphone invece che per computer desktop). L'articolo su Wikipedia inglese mi sembra che faccia decisamente meno confusione... --93.147.134.234 (msg) 11:53, 27 set 2011 (CEST)

Ciao. Innanzi tutto, grazie dell'indicazione. Avere un feedback sulle voci è sempre utile. Entrando nel merito, effettivamente la voce allo stato attuale è molto confusa. Alcuni utenti ci stanno lavorando (come puoi vedere dalla discussione qua sopra) ma ci sono non pochi dubbi in merito, visto che non esistono definizioni univoche né una letterattura di settore.
Detto ciò, aggiungo un invito: quando apri un nuovo topic nella pagina di discussione, sarebbe bene aggiungerlo in basso per mantenere ordine. Grazie e saluti. --τino 032 (contattami) 14:10, 27 set 2011 (CEST)

Parla di entrambi e la distinzione che fai tu non è valida, perché anche con i tablet computer puoi creare contenuti. Volendo portare dei esempi; questo articolo descrive la diferenza tra un tablet computer con un PC fisso, confronto tra tablet PC e tablet computer; questo articolo invece inserisce tranquillamente i tablet computer tra i tablet PC, mentre altri proprio li considerano come dei Tablet PC--A7N8X (msg) 16:01, 27 set 2011 (CEST)

Ciao, in verità mi sembra che dai primi due articoli linkati emerga proprio quello che sostenevo sopra... ovvero che i tablet computer, allo stato attuale delle cose, non possono sostituire un PC se non in attività semplici come la navigazione in internet. Per quanto riguarda il terzo articolo, penso che faccia un pò troppa confusione per poter essere considerato una fonte attendibile di informazioni... mette tutto nel calderone dei "tablet PC" senza porsi il problema della differenza con i tablet computer: è un errore molto comune, ma penso sia un pò troppo semplicistico affiancare dispositivi derivati dai PC (come gli Slate) a dispositivi d'intrattenimento derivati da smartphone, perchè sono diversi come il giorno e la notte... --93.147.135.40 (msg) 00:33, 30 set 2011 (CEST)

Ma infatti non possono sostituire in pieno un PC fisso (ma la stessa cosa vale per i tablet PC puri), perché risulterebbe poco pratico. Con il secondo articolo si vede come la differenza tra tablet computer e tablet pc (puri) sia minima sia hardware (ora come ora sono uguali) che software (compensata dalle app) anche se con l'ultima parte:
"Principalmente, questi nuovi Tablet Computer devono ancora diventare veramente indipendenti e solitari. L'iPad, come anche i vari tablet Android, non sono ancora pensati per sostituire un PC e spesso necessitano di una piattaforma completa anche solo per sincronizzare dati o altre funzionalità basilari. Per il momento manca ancora la possibilità di usare un Tablet Computer come unico dispositivo di lavoro e la connessione a periferiche quali stampanti e dischi esterni è ancora limitata; mancano inoltre dischi rigidi di dimensioni sensibili, in quanto la media è ancora ben inferiore ai 64 GB. Un Tablet Computer resta, in parole povere, ancora un dispositivo che non conserva i dati ma li continua a ricevere dalla rete o da altri dispositivi nel momento del bisogno: se però manca la connessione iniziano i problemi."
fa confusione facendo il confronto con i PC fissi e non con i tablet PC, questo è uno dei primi elenchi che ho trovato sui tablet PC windows (puri) come potrai notare la differenza hardware con i tablet computer si può dire nulla (quantità e tipo di rom compresa).--A7N8X (msg) 17:13, 30 set 2011 (CEST)

Traduzione dal inglese[modifica wikitesto]

La sessione 'Funzioni' è stata tradotta dal inglese:

Grazie, --Zalunardo8 (msg) 15:48, 28 feb 2013 (CET)

Primo tablet[modifica wikitesto]

Il primo "tablet" è stato il dauphin dtr-1 presentato nel gennaio 1993 e disponibile da maggio 1993 al prezzo di 2495 dollari ,si utilizzava con un pennino e come os aveva ms-dos 6.0 e windows 3.1. montava come processore il Cryrix 486SLC 25mhz e 4mb o 6mb di ram, disco fisso da 20mb o 40mb, lo schermo era di 6 inch in diagonale e supportava una risoluzione di 640x480 in vga, aveva una tastiera collegabile tramite connessione ps/2. Poteva avere anche un floppy drive esterno Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 78.159.222.215 (discussioni · contributi) 2015-03-24T20:44:13‎.

Ad essere precisi e seguendo la nostra nomenclatura, si può dire che sia stato uno dei primi Tablet PC. In effetti in quella voce tutta la parte storica ancora manca (ma basterebbe tradurre ad esempio da questa sezione sulla wikipedia inglese. -- SoujaK 16:54, 25 mar 2015 (CET)