Discussione:Metodo forza bruta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

secondo me dovreste spiegare meglio e con esempi il metodo di forza bruta,i vostri argomenti si basano troppo sulla teoria.

perché "dovreste"? puoi farlo tranquillamente anche tu :-) -- .mau. ✉ 18:09, 19 giu 2006 (CEST)

Utilizzo in crittoanalisi[modifica wikitesto]

Buongiorno. cito un passaggio nella sezione "Utilizzo in crittoanalisi" "[il tempo necessario per un attacco forza bruta] aumenta esponenzialmente con la lunghezza delle chiave (come O(2n), per la precisione)" il corsivo è mio. la mia perplessità è sull'utilizzo del simbolo O (per "ordine" di grandezza, suppongo). mi sembra che sia inopportuno perché a mio giudizio troppo "tecnico": secondo me si capirebbe meglio un più semplice "2n" il quale oltretutto, pur non essendo esperto dell'argomento, non mi sembra sbagliato, se stiamo parlando di bit. non so se specificare nella parentesi che stiamo parlando di bit -e per questo la base è 2- (anche se mi sembra abbastanza chiaro dal contesto) aspetto risposta, grazie a tutti.--Inverno1407 (msg) 13:47, 12 gen 2012 (CET)

La notazione "O grande" è standard in matematica e informatica; inoltre per farti un esempio anche 4n sarebbe O(2n). Visto che c'è già il termine non tecnico "aumenta esponenzialmente" non vedo perché modificare. -- .mau. ✉ 14:13, 12 gen 2012 (CET)

Ok, grazie per la risposta, ed effettivamente sono d'accordo sul fatto che si possa lasciare così. ciao! --Inverno1407 (msg) 16:33, 12 gen 2012 (CET)

Tentativi al secondo[modifica wikitesto]

"...laddove un singolo computer possa "provare" 100.000 chiavi al secondo..." Credo che al giorno d'oggi 100.000 chiavi al secondo siano un po' poche, riesco, con il mio computer domestico, a provarne 10.000.000/s.--LucaMorara 19:22, 25 nov 2016 (CET)