Discussione:Arte pubblica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
È evidente che per la sua modalità pubblica, l'opera deve possedere le caratteristiche di riconoscibilità e di collocabilità nel tessuto urbano, e quindi fare i conti con il contesto paesaggistico, ...

Da qui in poi la voce diventa più confusa e non si capisce se si esprimono opinioni personali o elementi consolidati. L'evidenza può essere lampante per chi conosce bene l'argomento, non per chi cerca un primo chiarimento sintetico come quello che deve essere una voce enciclopedica. "Evidente" può essere qualcosa espressa in un saggio, dopo lunghe precedenti spiegazioni.

Storicamente l'opera pubblica è stata un facile strumento di produzione del consenso,...

Anche qui si esprime l'opinione dell'estensore della voce o ci si riferisce ad un pensiero di qualcuno?

Questi fattori rendono estremamente complicata la progettazione delle opere pubbliche...

In sintesi: contesto di inserimento dell'opera e funzione celebrativa sono i due elementi cardine che si vuole evidenziare?

Sul territorio sono ovviamente presenti tutte le contraddizioni prodotte dalla nostra società, come l'espulsione dei ceti più deboli dai centri urbani, la marginalizzazione delle periferie anche dal punto di vista culturale, le questioni inter-etniche che esplodono con l'aumento dell'immigrazione extracomunitaria, la centralità nei meccanismi economici della rendita fondiaria, ecc

Anche qui si esprime l'opinione dell'estensore della voce o ci si riferisce ad un pensiero di qualcuno? Che tutto risieda sul territorio, inteso come area circoscrivibile, potrebbe essere lapalissiano, ma un riferimento a terze fonti rispetto agli esempi successivi di contraddizioni prodotte dalla nostra società sarebbe chiarificatore.

L'artista che si cimenta con la progettazione dell'arte pubblica deve necessariamente compiere scelte difficili, fra le tensioni verso il proprio riconoscimento pubblico e il reale coinvolgimento dei fruitori dell'opera.

Perchè? Cosa significa: "tensioni verso il proprio riconoscimento pubblico " e "reale coinvolgimento dei fruitori dell'opera"? Se l'arte è un linguaggio con cui l'artista si esprime, dovrebbe farlo secondo le proprie idee. Il "riconoscimento pubblico" è riferito alla sua riconoscibilità linguistica personale? O "riconoscimento" indica il "plauso" del pubblico? Inoltre, come si manifesta il "coinvolgimento dei fruitori dell'opera"?
Da quello che ho visto sui siti ufficiali messi tra le risorse esterne, vedo che tale scuola di pensiero è prevalentemente anglosassone e molto più ampia degli esempi citati inizialmente, che per inciso, non si discostano molto dall'opera "monumentale".

Scelte difficili come quelle dell'urbanista, che quasi sempre nel tempo vengono violate dal potere istituzionale in nome dello sviluppo. ...

La frase rimane sospesa. Non si capisce di quali scelte. L'urbanistica si occupa dello sviluppo urbano in termini di progettualità, di linee guida e di vincoli normativi. Si tratta di una disciplina legata all'architettura, all'amministrazione pubblica del territorio. Le scelte vengono fatte e la "violazione" di queste non può avvenire da parte del potere, che norma, amministra e attua le scelte, che non sono statiche, ma mutano nel tempo.
La conclusione della voce sembra, a mio modo di vedere, generica e poco chiarificatrice. Il "dibattito ...è ripreso a partire dall'inizio del nuovo millennio, con l'acuirsi delle contraddizioni sociali e l'aumento problematico dell'immigrazione" ... Perchè? Quando è iniziato e su cosa verteva il dibattito? Perchè proprio "... l'acuirsi delle contraddizioni sociali e l'aumento problematico dell'immigrazione" sono da ritenersi gli argomenti principali? esiste una fonte esterna o è opinione di Wikipedia?

Mi scuso per la prolissità, ma sarebbe opportuno rivedere alcuni aspetti della voce.

--Asch58 (msg) 11:05, 19 ago 2016 (CEST)