Discussione:Alpi Noriche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Viene riportato un testo del Signor Sergio Marazzi autore dell'Atlante "SOIUSA", con chi sono in contatto da ottobre 2008 , sulla voce "Alpi Noriche", il quale mi ha chiesto gentilmente di modificarla per essere coerenti con il suo lavoro.

"Il nome delle “Alpi Noriche” che è stato da me citato a pag. 203 dell’«Atlante orografico delle Alpi. SOIUSA» appositamente tra parentesi sia in tedesco “(= NORISCHE ALPEN)” che in italiano “(= Alpi Noriche)” come nome storico della sezione 19 della Soiusa non più usato da diversi decenni in Austria nella letteratura geografica e quindi neppure in Italia e in tutti gli altri Paesi, ma attualmente con il nome di “Steirisch-Kärntnerische Alpen” o “Gurktaler und Lavanttaler Alpen” (in italiano “Alpi di Siria e Carinzia” o “Alpi della Gurk-Lavanttal”), come accennato al punto 9 di pag. 36 nel capitolo “Modifiche apportate alla tradizionale «Partizione delle Alpi»”. Infatti, a conferma di questa ipotesi, il nome di “Norische Alpen” (Alpi Noriche) non appare più né nell’«Alpenvereinseinteilung der Ostalpen» (Suddivisione delle Alpi Orientali di DAV-ÖAV-AVS)del 1982 di Franz Grassler (cfr. 46 a. Nockberge e 46.b Lavanttaler Alpen, pag. 28) né nel «Geographische Raumgliederung Österreich» (Assetto geografico del territorio dell’Austria) del 1984 di Reinhard Mang (cfr. L. Gurktaler Alpen e M. Lavanttaler Alpen, pag. 30). Per quanto riguarda il vecchio nome di “Alpi Noriche” (Norische Alpen, non più in uso nella letteratura geografica alpina dell’Austria da alcuni decenni), va cancellato e sostituito in Wikipedia in lingua italiana con “Alpi di Stiria e Carinzia” oppure “Alpi Stiriano-Carinziane”, (cfr. pag. 203 della sezione 19 della SOIUSA e anche a pag. 36 nel punto 9 del capitolo “Modifiche apportate alla tradizionale Partizione delle Alpi”nell’Atlante orografico delle Alpi). A conferma di quanto sopra esposto basti confrontare l’allegata carta “Suddivisione delle Alpi” apparsa a pag. 3 nel capitolo di introduzione “Settore per settore, la suddivisione della catena alpina” di Lamberto Laureti ne l° volume dell'opera “Conoscere le Alpi” dell’Istituto Geografico De Agostini di Novara, 1992." S.Marazzi

Quanto qui sopra affermato mi trova concorde. Provvederò, poco alla volta a fare una nuova voce denominata Alpi di Stiria e Carinzia (attualmente è solo un redirect) come sezione della SOIUSA. Lascerò questa voce come voce storica. Saranno inoltre da correggere un gran numero di link. --Franco56 - (se vuoi, rispondi) 16:54, 9 giu 2010 (CEST)
✔ Fatto --Franco56 - (se vuoi, rispondi) 22:12, 9 giu 2010 (CEST)