Discorsi del poema eroico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Discorsi del Poema Eroico)
Discorsi del poema eroico
Autore Torquato Tasso
1ª ed. originale XVI secolo
Genere trattato
Lingua originale italiano

I Discorsi del poema eroico è un'opera di Torquato Tasso.

Genesi e storia[modifica | modifica wikitesto]

Quest'opera nasce dalla militanza nell'Accademia degli Infiammati ed è volta a rafforzare il fondamento teorico dei valori della cultura cortigiana ferrarese di edonismo e magnificenza, nonché ad elaborare in modo organico le riflessioni nate dall'ampio dibattito che il grande successo dell'Orlando Furioso aveva suscitato.

La recente pubblicazione del primo libro della Poetica di Aristotele, con i "precetti" che i teorici ben presto ricavarono da essa, poneva gli studiosi di fronte ad un contrasto evidente tra la libertà di ispirazione e di sviluppo del poema ariostesco e la rigidità delle norme che si desumevano da Aristotele.

Infine, ma non ultimo per importanza, il problema del valore educativo dell'opera letteraria, dal precetto oraziano miscere utile dulci, si riproneva con particolare serietà nell'epoca della Controriforma.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

L'opera si articola in più libri.

Libro primo[modifica | modifica wikitesto]

La poesia come imitazione volta al giovamento tramite il diletto.

Libro secondo[modifica | modifica wikitesto]

L'argomento della poesia deve essere "virtuoso e pietoso". La meraviglia deve essere subordinata alla ragione e alla religione.

Libro terzo[modifica | modifica wikitesto]

Confronta le caratteristiche del poema eroico e cavalleresco e adduce argomenti per dimostrare la superiorità del primo; respinge però una rigida distinzione fra i due generi: fin dalla gioventù Tasso infatti vagheggia un poema capace di conciliare la tradizione classica e quella romanzesca e di integrare la severità e unità del poema eroico e la varietà del cavalleresco.

Libro quarto, quinto e sesto[modifica | modifica wikitesto]

Nel quarto libro la favola viene analizzata nei suoi meccanismi tipici.

Più tecnici arricchiscono gli argomenti dei libri precedenti con un ampio corredo di esempi. Tratta in generale dell'elocuzione, del parlare magnifico e dello stile grazioso compatibile con il poema eroico.

Tematiche e contenuti[modifica | modifica wikitesto]

L'autore prende le distanze dai fautori del romanzo cavalleresco per insistere sull'importanza dell'argomento storico rispetto alla mera invenzione.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Letteratura