Diga di Tabqa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Diga di Tabqa
The Tabqa Dam.png
StatoSiria Siria
Governatoratoal-Raqqa
FiumeEufrate
UsoIrrigazione ed energia
Inaugurazione1976
Tipodiga di terra
Superficie irrigataca. 100.000 ha
Superficie del bacino12.000 ha
Volume del bacino11,9 milioni di
Altezza60 m
Coordinate35°51′27.4″N 38°33′34.6″E / 35.85761°N 38.55961°E35.85761; 38.55961Coordinate: 35°51′27.4″N 38°33′34.6″E / 35.85761°N 38.55961°E35.85761; 38.55961
Mappa di localizzazione: Siria
Diga di Tabqa

La diga di Tabqa, detta anche diga di Ṭabaqah o dell'Eufrate, è una diga sull'Eufrate della Siria centro-settentrionale. Situata 50 km a monte della città di Ar-Raqqah, la sua costruzione ebbe inizio nel 1968. Consapevoli del fatto che l'area sarebbe stata inondata, gli archeologi iniziarono un'intensa campagna di studi nell'area attorno alla città di Ṭabaqah. La diga, costruita in terra, misura circa 60 m di altezza ed è lunga 4,5 km. Venne completata nel 1973, e da allora iniziò a riempirsi il bacino artificiale a monte, il lago Assad[1]. Al suo massimo riempimento il lago misura circa 80 km di lunghezza e circa 8 di larghezza[2]. La centrale idroelettrica adiacente venne terminata nel 1977. Grazie alla sua costruzione fu possibile portare l'elettricità anche nei più remoti villaggi dell'Al-Jazīrah (l'area a est dell'Eufrate). Alla diga è associata una serie di canali di irrigazione[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Carla Hunt, Last Boat to Tabqa, Saudi Aramco World, 1974. URL consultato il 27 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 18 marzo 2015).
  2. ^ Kaya Ibrahim, The Euphrates–Tigris basin: An overview and opportunities for cooperation under international law, Arid Lands Newsletter, 1998.
  3. ^ Greg Shapland, Rivers of discord: international water disputes in the Middle East, Palgrave Macmillan, 1997, ISBN 978-0-312-16522-2.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]