Daniil Zatočnik

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Daniil Zatočnik è un personaggio leggendario russo a cui sono state attribuite le opere letterarie Slovo ("Sermone") e Molenie ("Supplica"), databili all'incirca all'inizio del Duecento. Attraverso un testo stilisticamente molto elaborato e ricco di metafore, di aneddoti e di massime, tali opere criticano (tra le altre cose) il clero opulento e corrotto dell'epoca.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Michele Colucci ne L'enciclopedia, La biblioteca di Repubblica, 2003

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]