Dan Garrett

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Blue Beetle
Blue Beetle.jpg
Blue Beetle, disegnato da Charles Nicholas
UniversoUniverso DC
Nome orig.Dan Garrett
Lingua orig.Inglese
AutoreCharles Nicholas
EditoreDC Comics
1ª app.agosto 1939
1ª app. inMystery Men Comics n. 1
SessoMaschio

L'originale Blue Beetle della Golden Age era Dan Garret, figlio di un ufficiale di polizia ucciso da un criminale. Questa versione del personaggio della Fox Feature Syndacate debuttò in Mystery Men Comics n. 1 (agosto 1939), e comiciò ad apparire in una sua serie di sessanta numeri poco dopo.

Il poliziotto recluta Dan Garret indossò un giubbetto antiproiettili (descritto da Garret come "sottile e leggero come la seta") e temporaneamente ottenne la forza super umana dopo aver ingerito la misteriosa vitamina 2-X. Il cast di supporto rimase piuttosto stabile attraverso queste storie originali, e includeva Joan Mason, una reporter di cronaca criminale per il Daily Blade che voleva essere la protagonista delle sue storie, e Mike Mannigan, lo sterotipo del partner irlandese di Dan Garret nelle forze armate. Il Dottor Franz, un farmacista locale e l'inventore del vestito antiproiettili e della formula 2-X, giocò un largo ruolo nei primissimi numeri, ma infine se ne andò dalla squadra.

Un personaggio popolare dell'era, ha avuto per poco un proprio fumetto, disegnato da Jack Kirby con uno pseudonimo e da altri, e uno show radiofonico di 48 episodi della durata di trenta minuti ognuno. Quando i supereroi sono passati di moda alla fine degli anni quaranta, Gardner Fox minimizzò l'aspetto supereroistico di Blue Beetle (le sue abilità super umane furono rimosse) e infine lo relegò ad un ospite per le vere storie di crimine prima che il personaggio andasse in rovina.

Charlton Comic[modifica | modifica wikitesto]

La Charlton Comics ottenne i diritti su Blue Beetle,e ristampò alcune storie nelle sue antologie e ristampò anche la serie Blue Beetle di quattro numeri da 18 a 21.

Durante la genesi della Silver Age dei fumetti, la Charlton revisitò il personaggio per una nuova serie di Blue Beetle. Il Blue Beetle della Charlton Comics conservò il suo nome (ma aggiunse una seconda "T"), ma nessun potere o origine. Questo Beetle era l'archeologo Dan Garrett, che ottenne un numero di poteri super umani (inclusi forza maggiore, volo e l'abilità di generare i lampi) da uno scarabeo mistico che trovò durante uno scavo in Egitto, dove fu usato per imprigionare un malvagio faraone mummificato. Si sarebbe trasformato in Blue Beetle dicendo la parola "Kaji Dha!". Questa versione dello scrittore Joe Gill e dall'artista Tony Tallarico fu svolto inizialmente per il campeggio, con storie come "La Mummia Gigante che Non Era Morta".

Dan Garrett ritornò brevemente in Blue Beetle (vol. 6), resuscitato dal suo mistico scarabeo per battersi col suo successore. Può essere visto nei flashback.

DC Comics[modifica | modifica wikitesto]

La versione Charlton di Blue Beetle venne riportata alla ribalta nel secondo numero della serie degli anni ottanta della DC Comics Origini Segrete, in cui le sue origini furono ri-raccontate insieme a quelle di Ted Kord. Le successive comparse di Dan Garrett (nei flashback) inclusero i camei o le comparse in testate quali Infinity, Inc., Capitan Atomo, JLA:Anno Uno e Leggende dell'Universo DC.

Eredità[modifica | modifica wikitesto]

Booster Gold vol. 2 n. 22 (2007), stabilì che l'incarnazione del Blue Beetle-Daniel Garrett fece il suo debutto il 14 agosto 1939. Il Blue Beetle Jaime Reyes incontrò la nipote di Dan Garrett, Danielle, in Blue Beetle n. 9 (2007). Incontrò anche Dan stesso in Booster Gold vol. 2 n. 6.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics