Conicità

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La conicità è una grandezza adimensionale che esprime il rapporto fra la differenza dei diametri di due sezioni di un cono e la distanza assiale che intercorre fra le stesse, espressa dalla relazione:

Esempi di conicità di pezzi meccanici
Designazione Applicazioni
1:50 Spine coniche
1:30 Coni per fissaggio utensili
1:15 Aste di stantuffo
1:10 Coni di calettamento

Boccole registrabili

1:5 Innesti a frizione
1:3 Coni di ritegno per molle di valvole
60° Raccordi leggeri
75° Fori di centro
90° Sedi di valvole

Fori di centro

120° Svasature e smussi di protezione delle filettature

.

Ad esempio una conicità C pari a 1:20 significa che, per una distanza assiale di 20 millimetri tra due sezioni, i diametri maggiore (D) e minore (d) differiranno di 1 millimetro.

La conicità viene spesso indicata in percentuale, ovvero considerata rispetto ad una distanza L pari a 100 mm. Nell'esempio precedente, si ha una variazione di diametro di 5 millimetri su una distanza assiale di 100 millimetri tra le sezioni, per cui la conicità percentuale è del 5%. Le conicità sono perciò grandezze adimensionali.

La conicità non deve essere confusa con l'inclinazione, altra grandezza adimensionale che esprime il rapporto tra la differenza di due lunghezze perpendicolari ad una data direzione e la distanza tra le posizioni in corrispondenza alle quali sono situate le perpendicolari, espressa dalla seguente relazione:

.

Ingegneria Portale Ingegneria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ingegneria