Concordia civium murus urbium

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Concordia civium murus urbium è una locuzione latina che significa: la concordia degli abitanti è la [migliore] cinta muraria delle città.

Nello stesso periodo della sua presumibile datazione, lo storico Tito Livio così scriveva: "nil concordi collegio firmius ad rempublicam tuendam" (Storie, 10,22), per significare che "niente è più sicuro per la salvezza di uno Stato di un collegio di governanti concordi". Analoga sentenza, sia pure espressa diversamente, la ritroviamo sempre in Livio: "duas ex una civitate discordia facit" ("la discordia divide la città in due" (Storie, 11,24).

Anche Sallustio (Giugurt.,10,6) usa un'espressione quasi simile per dire la stessa cosa: "concordia parvae res crescunt, discordia maximae dilabuntur" ("nella concordia le piccole cose crescono, con la discordia anche le più grandi rovinano").

Lingua latina Portale Lingua latina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lingua latina