Coltello a scatto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Un coltello a scatto

Il coltello a scatto (denominato anche molletta) è un particolare tipo di coltello-pugnale a serramanico, con apertura automatica della lama.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

In posizione di riposo la lama giace all'interno del fodero (in antico detto "vagina"), che è ricavato nel manico; per l'apertura si utilizza un sistema a molla: vi è una molla precaricata che viene svincolata da un pulsante all'atto in cui questo viene premuto, provocando l'estrazione rapida della lama, la quale raggiunge la posizione tipica della lama di coltello.

La caratteristica che contraddistingue i coltelli a scatto, non è la presenza di una molla che facilità l'apertura, ma la modalità di apertura. A differenza dei coltelli a serramanico con apertura assistita (anche questi muniti di molla che spinge la lama all'esterno), ad esempio i coltelli da sopravvivenza, nei coltelli a scatto l'utilizzatore non applica forza sulla lama nell'apertura, che viene condotta interamente dalla molla sbloccata tramite un pulsante, e non hanno la possibilità essere aperti all'occorrenza a due mani o come un normale coltello chiudibile, in quanto la lama verrebbe trattenuta dal perno di svincolo comandato dal pulsante, funzione che spesso si crede erroneamente venga assolta dalla sicura, ma nei coltelli a scatto la sicura ha la funzione di bloccare il pulsante per prevenire pressioni involontarie su di esso, cosa che causerebbe un'apertura accidentale e possibili ferite all'utilizzatore.

Durante l'ottecento vi fu in Italia una vasta diffusione del cosiddetto "stiletto italiano" o "molletta", coltelli a scatto ispirati al classico Stiletto italiano a lama fissa, erano appunto veri e propri pugnali con doppio filo affilato e lama ripegabile nel manico. Questa vasta diffusione ha influenzato le normative italiane in materia di armi che si sono susseguite dal novecento ad oggi, infatti oggi la normativa italiana prevede che qualsiasi coltello a scatto sia considerato arma bianca.

Essendo arma bianca si possono acquistare solo con porto d'armi o nulla osta della questura e vanno denunziati alla propria questura di residenza, il porto non é permesso in nessun caso.

Diritto[modifica | modifica wikitesto]

Il diritto sull'uso dei coltelli a scatto è diverso a livello internazionale.

In Europa[modifica | modifica wikitesto]

Germania[modifica | modifica wikitesto]

In Germania sono proibiti nella portabilità personale. È lecito portare coltelli con lama ad uscita laterale dal manico (coltello a serramanico), ma con tagliente solo su un lato e con lunghezza non superiore agli 85 mm dal manico. Con la emanazione della Waffengesetzes (WaffG) del 1° aprile 2008 viene richiamato che la larghezza lama deve essere almeno il 20% in meno della lunghezza, e che il lato non tagliente doveva avere un assottigliamento verso la punta.[1]

Come tutte le armi i possessori devono essere maggiorenni con più di 18 anni. Il porto in luogo pubblico senza motivazione è in violazione del Ordnungswidrigkeit dar (waffg_2002 WaffG). Può essere portato solo con giustificato motivo tipo la caccia o uso professionale specifico, sport o lavoro.

I coltelli ad uso professionale come per i pompieri[2] tipo a scatto, vengono considerati dalla BKA[3] non armi. Non hanno proibizioni.[4]

In sintesi:

  • la lunghezza lama non superiore a 50 mm,
  • la larghezza lama almeno inferiore del 20% della lunghezza,
  • la lama con solo un tagliente.

Altro caso specifico è il coltello d'emergenza in forma di coltello a scatto, che deve essere

  • con lato opposto alla lama dritto e filo che va a cadere verso la punta e
  • punta arrotondata e ottusa e
  • la punta della lama con forma di uncino
  • con tagliente non superiore al 60% della lunghezza lama
  • un tagliente che può avere una forma dentellata.[5]

Austria[modifica | modifica wikitesto]

La detenzione, la portabilità, la custodia, etc. di armi (Schusswaffen und verbotenen Waffen), e così i coltelli, sono permessi indipendentemente alla lunghezza di lama o larghezza o dal meccanismo di apertura, solo ai soggetti maggiori di anni 18, contro i quali le autorità non hanno imposto divieti. Per i coltelli a scatto non vi sono divieti specifici.

Svizzera[modifica | modifica wikitesto]

In Svizzera viene considerata arma, quando la lama è più lunga di 5 cm e la lunghezza totale aperto di 12 cm. La lama non deve avere doppio tagliente.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Anlage 2 (Waffenliste), Abschnitt 1, Ziffer 1.4.1 bzw. 1.4.3 WaffG
  2. ^ waffg_2002 Abs. 2 Nr. 2 Buchstabe b i. V. m. Anlage 1 Abschnitt 1 Unterabschnitt 2 Ziffer 2.1.1 WaffG
  3. ^ Feststellungsbescheid des BKA, Az. KT 21 / ZV 25 – 5164.01 - Z-22 (PDF) [collegamento interrotto], su bka.de, 20 gennaio 2006.
  4. ^ waffg_2002 Abs. 3 i.V.m Anlage 2 Abschnitt 1 Ziffer 1.3.1 WaffG
  5. ^ BKA: Einstufung von sogenannten "Rettungsmessern" oder "Rescue Tools" vom 28.August 2003. Feststellungsbescheid (Veröffentlichung im Bundesanzeiger Nr. 165 vom 4. September 2003.)
  6. ^ Verordnung über Waffen, Waffenzubehör und Munition (Waffenverordnung, WV), su admin.ch, 15 marzo 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]